Lo spacciagiochi: Tides of Time

Di Tides of Time ho provato il prototipo a Play quest’anno assieme alla mia amica Serena, diretti da Ignacy Trzewiczek, il grande capo di Portal Games, a me i titoli da due giocatori non intrigano, ma questo non è niente male.

All’inizio questo era un gioco pieno di token, una mappa mastodontica e qualche altro piccolo problema. Tempo dopo aver inviato un parere negativo molto dettagliato a Kristian Čurla, l’autore del prototipo, Ignacy riceve una mail con una nuova versione del prototipo, pesantemente rivisto. Tides of Time era diventato un gioiellino, come lo ha definito Ignacy stesso.

Tides of Time card 01

Il gioco è veramente minimale, consta di sole 18 carte di dimensioni ragguardevoli e si articola in tre round. I due giocatori ricevono 5 carte a testa all’inizio della partita e a ogni turno si sceglie una carta, la si gioca contemporaneamente all’avversario e si passano le rimanenti carte all’avversario fino ad avere la mano vuota.

Ogni giocatore calcola i punti dati dalle carte davanti a sé, dopodiché sceglie in segreto una carta, e la rivela contemporaneamente all’avversario: questa rimarrà in gioco per i due round successivi, un’altra carta verrà invece scartata nascosta, non rientrerà più in gioco.

Dalle carte avanzate ogni giocatore ne riceve altre due, per un totale di 5 in mano e si ricomincia. Alla fine del secondo round si ricalcolano i punti, si tiene una carta, si scarta una carta e si inizia l’ultimo round, alla fine del quale si calcolano i punti e chi ne ha di più, indovinate un po’? Vince!

Tides of Time card 02Un giochino semplice e veloce, corredato da una bella grafica che spero di vedere presto in Italia, tuttavia la quantità di testo sulle carte è tale che ci si può tranquillamente giocare in inglese anche non conoscendo la lingua.

Bravo Ignacy per l’intuizione e bravo Kristian per non essersi dato per vinto e aver ideato una seconda versione, molto più interessante, del suo gioco.

Se volete avere più informazioni, leggere il manuale o vedere le carte del gioco trovate tutto sul sito di Portal Games.

Rispondi