Dice Tower Awards 2015, i vincitori

Anche quest’anno sono stati assegnati i Dice Tower Awards, non sorprende che Asterion faccia il pienone, ma anche Cranio, dV e Raven sono nella lista, ecco tutte le categorie.
Gioco dell’anno

Dead of Winter

Dead of Winter: A Crossroads Game, che porta a casa anche il premio “miglior gioco cooperativo” e “miglior tema”. Questo gioco è pubblicato in Italia da Raven, che ci ha visto lungo. Bravi. Devo ancora provarlo, ora ho un incentivo in più.

Miglior componentistica

 Assalto imperiale

Star Wars: Assalto imperiale, era disponibile in anteprima agli Asterion Days, con tanto di scenografia a tema allestita dallo staff di Asterion in collaborazione con lo Star Wars Club di Perugia, ma il tempo era tiranno e non l’ho potuto provare. Mi toccherà andare andare a Perugia!

Miglior gioco per famiglie

Splendor

Splendor. Non posso che concordare con la scelta, è un gioco che è piaciuto anche ai miei genitori, molto semplice e veloce, che consiglio a chiunque voglia convincere un non giocatore a fare una partita. In Italia è edito da Asterion, ma la dipendenza dalla lingua è nulla.

Miglior grafica

Abyss

Abyss. Anche questo è un gioco Asterion (e qui la lingua invece è rilevante), inizialmente lo troverete forse un po’ più macchinoso di altri, ma dopo due turni tutto diventa molto lineare. Punto debole: le maledette perle che rotolano ovunque. La scatola è disponibile in cinque “gusti”, potete scegliere la grafica che vi piace di più, quella qui sopra è quella che ho io.

Miglior espansione

Tuscany

Tuscany: Expand the World of Viticulture, al pari del gioco base, non viene pubblicato in Italia. Viticulture è leggermente dipendente dalla lingua, stando a Boardgamegeek, dove ha un bel 7.77. Il tema vinicolo non attrae gli italiani? Chissà…

Miglior ristampa

Ticket To Ride 10th Anniversary

Ticket to Ride: 10th Anniversary, beh cosa dire… il gioco è un must per chi esce dal ghetto di Monopoly, Risiko e Taboo. Questa edizione è una vera chicca per collezionisti. Indovinate chi lo pubblica in Italia. Bravi: Asterion.

Miglior nuovo designer

Alchimisti

Alchimisti, in Italia è un gioco di Cranio Creation, ha 7.91 su Boardgamegeek, volevo provarlo a Play ma non sono proprio riuscito ad avvicinarmi all’area Cranio questo premio conferma che va provato!

Miglior party game

Spyfall

Spyfall, edito in Italia da dV giochi, un divertente party game dove uno di voi è una spia e gli altri devono scoprire chi è. Scordatevi lupi mannari e cacciatori, spie e resistenti, qui vince il cazzeggio, come è giusto che sia in un party game.

Miglior piccolo editore

Star Realms

Star Realms, un gioco di carte “deck building” che consente partite fino a 6 giocatori, combinando tre copie del gioco. Non conoscendolo non posso che dirvi che ha un’ambientazione fantascientifica e che le illustrazioni non mi sembrano niente male. Che sia un gioco interessante lo dimostra il fatto che ha vinto anche il primo premio come miglior gioco da due giocatori.

Miglior gioco di strategia

Five Tribes

Five Tribes, probabilmente l’avete visto giocare da Wil Wheaton in Tabletop, ha componenti in legno molto carini e, se siete stati agli Asterion Days, avete avuto l’occasione di portarvi a casa la carta promo.

Gioco più innovativo

Tragedy Looper

Tragedy Looper, il gioco in realtà risale al 2011, quando è stato pubblicato per la prima volta in Giappone, la versione inglese invece è dell’anno scorso. Un gioco di “giorni della marmotta”, dove, al verificarsi di una tragedia, si viaggerà indietro nel tempo per capire come è accaduta. Chi vincerà? La mente occulta che orchestra il gioco o gli altri giocatori? Se avete pensato a Tajemnicze Domostwo (Il sesto senso) siete fuori strada, perché la regia del gioco non collabora con noi, tutt’altro.

Tra questi qual è il vostro preferito?

Rispondi