Fear The Walking Dead: il pilot

Come vi abbiamo anticipato, domenica è andato in onda il pilot dell’atteso prequel Fear The Walking Dead. In caso ve lo foste perso, lo trovate gratuitamente in streaming sul sito dell’AMC qui, potete attivare i sottotitoli in inglese. Pronti per le nostre impressioni?

Il debutto della season premiere è stato più che importante, con un record di più di 10 milioni di spettatori. Probabilmente, una bella fetta dei fan di The Walking Dead, ha voluto dare una possibilità a questo prequel pur non essendo troppo convinta della sua riuscita.

La fiducia dei zombie-addicted è stata ben riposta? Beh, no. Il pilot è stato descritto come lento ma i suoi problemi vanno la di là di questo. Il primo episodio dura più di un’ora ma i minuti significativi sono davvero pochi ed includono i primi tre minuti iniziali già rilasciati dall’AMC qualche giorno fa. In pratica, si può saltare da quelli direttamente ai 10 minuti finali. Il tentativo di farci entrare nella vita quotidiana dei protagonisti è un po’ fallimentare, molte scene e molte situazioni risultano forzate o incluse nella serie non si sa bene per quale motivo. L’idea di giocare sulla psiche del nostro protagonista, Nick, che si scopre non riprendersi da una sbronza come anticipato qui ma da trip da consumo di droghe, non è poi così convincente, spesso infatti sembra di assistere ad un film come un altro che parla della vita di un tossicodipendente. Della tanto attesa tensione quindi, neanche l’ombra. Il pilot è stato descritto come promettente, ma non vedo proprio come possa esserlo. Forse è più la voglia che lo sia, perchè si spera di rivivere almeno in parte l’atmosfera della prima serie di The Walking Dead. 

In breve il mio parere sul pilot:

Tensione/senso di pericolo imminente: Praticamente assente. Non ci sono colpi di scena, avvenimenti inaspettati o situazioni di pericolo di vita.

Prevedibilità: Alta. Alla fine dell’episodio tutti i fan della cultura zombie (ma sospetto anche i neofiti) sanno che cosa sta per succedere.

Simpatia per i protagonisti: Anche qui carente. Risulta difficile avvicinarsi al personaggio di Nick, così come a quello della sorella e della madre. Forse l’unica speranza è Travis, il patrigno di Nick, che sembra il più sveglio della famiglia.

Zombie degni di questo nome: Uno e mezzo. Un po’ carenti, non trovate?

Voglia di continuare a vedere la serie: Abbastanza bassa. Probabilmente vedrò anche la seconda puntata, sperando che la serie si trasformi il quel mondo post-apocalittico che vorrei tanto vedere ma per ora il rischio che l’abbandoni è molto alto.

Sarebbe stato meglio vedere un prequel sulla vita pre-zombie di Daryl Dixon.

Voi avete visto il pilot di Fear The Walking Dead? Che ne pensate?

Intanto, eccovi lo sneak peek del secondo episodio che andrà in onda domenica prossima. Che dire, speriamo bene.

Rispondi