Gwendoline Christie parla del suo ruolo come Capitan Phasma in Star Wars e della somiglianza con Brienne of Tarth di Game of Thrones

In un’intervista a Variety l’attrice ha parlato di cosa è stato per lei indossare l’armatura di Captain Phasma dal punto di vista del suo lavoro come attrice.

È stato molto importante per J.J. che fossi lì a interpretare una parte. L’ho trovata una sfida recitativa molto interessante, non solo per ciò che ritenevo che questo personaggio rappresentasse – e ne abbiamo parlato un po’, ma non è mai stato un “manifesto” del tipo “Le cose si fanno così” – ed è stato emozionante per me avere una responsabilità in meno, la responsabilità di dover essere un certo tipo di donna e dover avere dei pensieri che spesso non sono produttivi. È stata una cosa molto liberatoria, nel senso che come attrice ho dovuto concentrarmi su altre cose. Dovevo concentrarmi su cosa comunicavano il mio corpo e la mia voce.

A quel punto è questione di come muovi una mano, di come cammini, dove appoggi il peso e del significato che vuoi dargli, e io volevo che desse al personaggio una sua identità. Ho trovato interessante caratterizzare un personaggio come femmina in un modo non superficiale, spero riesca a trasparire.

 

Gwendoline Christie

Senz’altro il suo non è un ruolo da bella ragazza con le forme in vista, fortunatamente.

Non penso che molti attori maschi abbiano la possibilità di fare una parte dove non devono pensare all’aspetto della propria faccia, ma a me è successa la stessa cosa con Brienne di Tarth, ed è stato molto liberatorio.

È stato fantastico, come attrice, poter lavorare sulle tue capacità, che non vuol dire tenere la testa in un modo che ti faccia sembrare bella, vuol dire trasmettere qualcosa, essere veicolo di un’idea che va oltre te stessa, che sia lo scopo ultimo del personaggio o, ancora oltre, magari qualcosa di più socio-politico. Abbiamo visto un’immagine di Phasma e, ripeto, è un tipo di donna non convenzionale, che dimostra una forza molto diversa da quella dei miei altri due personaggi.

Due? Eh, sì, perché Christie non fa parte solo del cast di Star Wars e Game of Thrones, ma anche di quello di The Hunger Games: Mockingjay – Part 2, insomma, questa donna pare davvero destinata a diventare un’icona geek.

Fonte: Geek Tyrant

Rispondi