Star Wars: Tim Rose parla del suo ruolo come ammiraglio Ackbar ne Il risveglio della Forza

It’s a trap! Pare lo sia anche lavorare a un film del genere. Sarà anche il film più atteso di tutti i tempi, ma non è facile farne parte.

Tim Rose, che ha già interpretato Ackbar nella trilogia originale, intervistato da The Australian, ha potuto rivelare ben poco del film.

Vista tutta la segretezza non si riesce a fare il nostro lavoro al meglio, come si faceva una volta. Dato che lo faccio da 35 anni, la trovo una cosa molto frustrante.

L’esperienza sul set non dev’essere delle più piacevoli, se si deve stare in una tuta come quella di Rose, perché l’ha paragonata a una tortura.

Ci vuole una certa dose di masochismo a voler fare una cosa del genere, ma il bello di farlo è il bello degli animatronics. Prendi della schiuma di lattice, qualcosa di inanimato, e fai credere alla gente che sia vivo.

Mi piace pensare di aver dato ad Ackbar qualcosa di speciale, che si possa distinguere. Quando io vedo uno dei miei amici che lavora con una tuta completa, quale che sia il personaggio che interpretano, capisco subito di chi si tratta, perché ne conosco le movenze.

Senz’altro in 35 anni Rose avrà imparato parecchi trucchi del mestiere e questo non può che risultare in un Ackbar più credibile e reale.

Sul film conclude con una nota molto positiva:

Vi posso dire che se eravate dei fan dei tre originali questo vi piacerà da morire, c’è una caterva di persone che adorate, da urlo.

Rispondi