L’intervista: Davide Sgaramella di Dave’s Armory e i caschi di Star Wars

Recentemente ho assistito a una discussione su repliche dei caschi e delle prop di Star Wars, per fare un po’ luce su questo argomento ho chiesto a qualcuno che se ne intende: Davide di Dave’s Armory.

Ciao Davide, benvenuto su Geek.pizza, raccontaci chi sei e cosa fai in due righe.

Ciao, grazie per l’opportunità.
Da un po’ di tempo a questa parte, mi diletto nell’assemblaggio e verniciatura di elmetti di Star Wars e non solo. Ho anche realizzato armature intere di questo fantastico universo e sto lavorando tutt’ora a quello che uscirà nel nuovo film, nelle sale a Dicembre.

Quando è nata Dave’s Armory?

Dave’s Armory è nata negli ultimi mesi del 2013. Un po’ per gioco, un po’ per sfida.
Vedere che dopo 2 anni di attività sono riuscito a realizzare circa 50 elmetti e 5 costumi mi riempie di soddisfazione e mi sprona a continuare e a dare sempre del mio meglio.

Come funziona esattamente?

Offro i miei servizi di assemblaggio e pittura per la realizzazione di repliche fedeli ed indossabili a tema Star Wars. Di solito per “completare” un elmetto impiego dai 10 ai 12 giorni lavorativi.

Daves Armory Resque helmetDa dove arrivano i materiali che usi?

Si parte da stucchi e resine bi componenti, per arrivare fino alle bombolette spray o ai colori ad aerografo.
Insomma la maggior parte di quello che serve è reperibile nella ferramenta o negozio di modellismo sotto casa.

Immagino che tutto questo abbia dei costi?

Per forza.
Del resto un buon lavoro richiede impegno, passione e una buona dose d’investimento iniziale. Con la speranza di arrivare alla fine, con un risultato che soddisfi l’utente finale.

Realizzi solo caschi? E soprattutto, solo di Star Wars?

Non solo caschi, come dicevo prima, “all’attivo” conto 50 elmetti e 5 costumi. Quindi, mi sono dilettato, a più riprese, anche nella realizzazione di armature intere ed indossabili.
Mi è stato chiesto più volte di provare qualcosa di diverso ma per me sarebbe come tradire l’universo che mi ha dato e continua a darmi così tanto.

Dove recuperi le specifiche? Ci sono siti segreti o sono informazioni alla portata di tutti?

Le specifiche non sono altro che le foto, le action figures i fumetti e tutto il materiale disponibile in forma cartacea e non solo. Insomma, tutto alla portata di tutti.
Spesso, molti si dimenticano che una delle fonti più succose e importanti sono i film stessi che ci offrono così tanti dettagli.

Hai più richieste dall’Italia o dall’Estero?

Le mie capacità sono più richieste all’ Estero che qui. Penso che la causa sia dovuta al fatto che con Internet, al giorno d’oggi, puoi arrivare ovunque.

La replica più difficile che hai mai realizzato?

Sicuramente l’elmetto del Comandante Clone Gree. È molto impegnativo e i suoi colori, così come il pattern camouflage devono essere fatti in un certo modo sennò il risultato finale, non è all’altezza di quello che si vede nel film.

Hai un sito internet o una pagina in cui mostri i tuoi lavori e interagisci con gli utenti?

Certamente! Chiunque può raggiungermi sulla mia pagina facebook: www.facebook.com/davearmory
Lì troverete tutti i lavori che ho realizzato ad oggi e potrete entrare in contatto direttamente con me.

Nessuno qui è mai sfuggito a questa domanda: qual è la tua pizza preferita?

(risata) Mi piace molto la Divina.
È una pizza che realizzano “Da Monica” una pizzeria che si trova nel mio paese.
In pratica consiste in una pizza bianca con mozzarella, rucola, prosciutto crudo e scaglie di grana.
La particolarità sta nel bordo: Arrotolato ai lati su se stessa, contiene un ripieno di prosciutto cotto e mozzarella.

Ringraziamo Davide, che un giorno dovrà farmi provare questa “Divina”, sperando di aver fatto anche un minimo di chiarezza su queste repliche. Pare evidente che un qualsiasi oggetto che richieda così tanto lavoro non può che avere un costo elevato. Nel gruppo degli amici di Star Wars Fans Italia qualcuno ne cercava uno per 70€, la cifra minima per un prodotto del genere, però, non può che essere almeno il doppio, vi basta un giro su internet sui siti che detengono le licenze per riprodurre questi caschi per constatarlo.

Rispondi