Star Wars: Il risveglio della Forza – Nuove informazioni su Rey e Finn

Parlando con EW Daisy Ridley e John Boyega hanno parlato dei loro personaggi de Il risveglio della Forza svelando nuovi interessanti dettagli.

Partiamo dalla dichiarazione di J.J. Abrams:

Mentre scrivevo il copione con Larry Kasdan non sapevo che aspetto avrebbe avuto Rey, ma nemmeno Finn o Poe. Sapevo solo che questo film doveva avere l’aspetto che ha il mondo.

Sì, perché anche se qualche emblema della stupidità umana oggi ci fa guardare a Parigi con sgomento e qualche altro campione della stessa categoria parla subito di guerre di religione e via dicendo, non è questo il mondo che ci ha insegnato a vedere Star Wars, fare di tutta l’erba un fascio è da Sith: “Solo un sith vive di assoluti”.

Anche J.J. Abrams qualche settimana fa ha voluto ricordare che non ci sono “il nero e la ragazza” in Episodio VII, non ci sono categorie, solo persone:

Non vediamo l’ora di condividere con voi il trailer stasera. Non mi importa che siate neri, bianchi, marroncini, Jawa, Wookie, Jedi o Sith. Spero solo che vi piaccia.

Saluti, JJ

Ma veniamo a noi: nella lunga intervista a EW Daisy Ridley ricorda una chiacchierata con John Boyega, dove appunto sapevano che sarebbe prima o poi uscita la questione che “lui è il nero e lei la ragazza”, ma

La cosa che più desidero è che le persone si riconoscano in lei, indipendentemente da genere, colore della pelle o età.

Essere chiamata eroe o eroina mi sembra sbagliato, perché alla fine è solo una ragazza normale che affronta un viaggio. Si parla così tanto di genere, delle differenze salariali, delle occasioni che le donne, in tutto il mondo, possono avere nei diversi settori… quindi poter prestare il mio volto a una rappresentazione di un progresso positivo è incredibile. Non è un peso, mi sembra così semplice, è più difficile guardare altri film e pensare “Oddio, ma che cosa avete combinato? Il cast è tutto di maschi bianchi!”

John Boyega

Anche John Boyega è contento del cast variopinto:

Lo vediamo nei bambini, loro non parlano delle razze come facciamo noi adulti. Non parlano di colore o della quantità di melanina uno ha nella pelle. Dovrebbe servirci da lezione.

Il fatto che ci siano dei bigotti ignoranti non lo impensierisce particolarmente:

È stata una lotta continua con degli idioti, ora dovranno capirlo per forza (e Forza è proprio la parola adatta, tra l’altro). Dovranno vedere per forza che il mondo ora è questo. Ci sono persone di tutti i colori e con ogni tipo di storia alle spalle. Fatevene una ragione.

Finn e Rey potranno anche non assomigliarsi fisicamente, ma le cose che hanno in comune superano le differenze. Sono ambedue organi di guerra, lui era un soldato bambino, cresciuto per indossare l’armatura bianca degli assaltatori, combattere e morire, se necessario, in nome del Primo Ordine. Lei è stata abbandonata quando aveva 5 anni sul pianeta desertico Jakku ed è da allora che aspetta qualcuno che la venga a prendere.

Daisy Ridley:

Non c’è nessuno che la guida, non si è mai seduta a tavola per pranzare con qualcuno. Ha un capo, deve rispondere a qualcuno, deve scambiare rottami per cibo ed è così che funziona. Lavora per mangiare, va a dormire, poi si alza e tutto ricomincia. È una vita triste.

Se a qualcuno a questo punto sono venuti in mente Anakin e Watto alzi la mano.

Quando incontra Finn, un’altra persona rimasta sola, scatta qualcosa. A lei hanno sempre detto che non è nulla e a lui che era capace di fare una sola cosa.

John Boyega:

Si tratta di cercare uno scopo più rilevante invece di pensare “Non so fare altro”. Vuole cambiare, vuole fare la differenza e cerca qualcuno che abbia una dignità morale in questa guerra.

Star Wars Rey-Finn copertina

Finn e Rey si trovano insieme dopo che fuggono dal bombardamento del Primo Ordine, solo più tardi si fermeranno a fare le presentazioni, quando le basi dell’amicizia saranno già state gettate, cosa che si riflette anche nella vita reale.

Daisy Ridley:

Nella vita siamo come fratello e sorella, mi spiace per tutte quelle persone che ci “scippano”, non sapevo nemmeno che esistesse questa parola, ma immagino derivi da relationship, relazione. Insieme ci troviamo alla grande e ridiamo un sacco, ma per molti è impossibile pensare che un ragazzo e una ragazza possano essere amici, senza avere risvolti sentimentali.

Beh, lo dicevano anche di Luke e Leia…

Ridley ha anche avuto la possibilità di pilotare il Millennium Falcon da sola e al fianco di Harrison Ford, che le ha anche dato consigli di… volo!

Una volta stavo toccando interruttori a caso e Harrison mette la mano sulla mia e mi fa: “No, tutto deve avere un senso. Se tocchi un interruttore guardi che cosa succede prima di usarne un altro”. Probabilmente li stavo usando un po’ troppo velocemente.

Non è stato quello l’unico errore sul Falcon, prosegue:

Avevo girato una scena dove piloto il Falcon da sola, poi un’altra volta stavo girando con Harrison e mi sono messa subito sul sedile del pilota e lui mi fa: “Quello è mio”, io ero mortificata e mi sono spostata subito sull’altro sedile mentre J.J. era lì che guardava dicendo “Oddio, oddio!”

Star Wars Rey

Pilotare il Falcon è un’esperienza unica, ma anche maneggiare una spada laser può esserlo.

John Boyega.

È iniziato tutto nelle prove, con Adam Driver. Era la prima volta che avevo un bastone in mano che potevo far finta fosse una spada laser e già lì ero esaltatissimo. Ho dovuto fare tutto io, gli effetti sonori e via dicendo.

Ce lo vedete a fare swoooosh, zmmmmm, zmmmmmmmm, schhhhhhhh?

Dai, si capisce cosa intendo, no?

Poi davanti alle telecamere…

Lì mi hanno dato una spada vera, blu, luminosa… spettacolare. Mi sembrava di avere in mano una cosa monumentale, non potevo giocarci ero bambino, era una spada da combattimento vera e propria. È un po’ pesante ma ne vale davvero la pena.

Vi ricordo l’articolo con tutto ciò che sappiamo de Il risveglio della Forza, che viene aggiornato costantemente (a brevissimo conterrà anche queste informazioni). Mancano solo un mese e due giorni, nel frattempo potete ingannare il tempo con tutti i trailer che sono usciti sinora.

Per le notizie su Star Wars e non solo, non dimenticate di mettere un mi piace alla nostra pagina Facebook, senz’altro ci fa piacere!

Fonte: EW

Rispondi