Lawrence Kasdan parla di Han Solo: A Star Wars Story

Lawrence Kasdan in un’intervista ha parlato del film su Han Solo, tranquillizzando i fan e spiegando l’idea di fondo. Ecco cosa non vedremo.

Penso non sarà la cosa che tanto temete. Non sarà “Ecco dove è nato, ecco come è cresciuto”. Penso che si svolgerà una decina di anni prima, ok, magari ci sarà qualche accenno anche al “prima”, ma… cosa ha portato l’uomo che abbiamo incontrato nel bar a essere quello che è? Non è incentrato specificatamente sulla sua storia. È incentrato su ciò che rende una persona quella che è. La sua formazione non è limitata alla cantina. Una volta Kurosawa ha detto: “Gli eroi sono le persone in cambiamento, i cattivi restano ciò che sono, come statue di pietra” e Harrison ne Il risveglio della Forza è la personificazione di chi non ha ancora deciso cosa è.

Non so voi, io di Larry Kasdan mi fiderei, sarà il suo quarto film di Star Wars (e anche l’ultimo, a quanto ha detto), credo che lui e il figlio Jon saranno in grado di regalarci una storia su Han Solo che non sia banale e che ci faccia viaggiare con la fantasia. Secondo me vedremo come incontrerà un certo tappeto ambulante e come verrà in possesso di una certa nave corelliana, voi che dite?

 

Fonte: MakingStarWars

Rispondi