Captain Nemo e 20.000 Leghe sotto i mari, due film in arrivo

Disney ha finalmente ingaggiato un regista per il suo film basato su 20.000 leghe sotto i mari di Jules Verne, ma non è l’unica a volerne fare un film.

La persona assunta da Disney è James Mangold, il regista di The Wolverine (2013) e dell’ultimo film che vedrà Hugh Jackman vestire i panni di Logan, film che non ha ancora un titolo ma che sappiamo che uscirà nel 2017.

Ebbene, Mangold siederà sulla sedia di regista anche per questo film intitolato Captain Nemo (ho il forte sospetto che in Italia si intitolerà Capitano Nemo) e che si basa su uno dei libri che ho più adorato nella mia infanzia (l’ho letto circa a 6 anni). Il capitano Nemo è uno dei personaggi più affascinanti di Verne, assieme a Robur il Conquistatore, e non stupisce che Disney voglia realizzare un film incentrato su di lui. Lo stesso Verne ha voluto inserirlo in un secondo (meraviglioso) libro: L’isola misteriosa, un romanzo e un omaggio all’intelletto dell’uomo, che non solo riesce diventare “mobilis in mobili”, ma riesce ad andare molto oltre.

Il fascino di questo personaggio non ha colpito solo me, Medda, Serra e Vigna (gli autori di Nathan Never) e Disney, ma anche Bryan Singer, altro personaggio legato a doppio filo agli X-Men, dato che è 16 anni che ne dirige i film. A settembre dell’anno scorso, Singer in occasione del suo compleanno ha mostrato la foto della copertina del copione del suo progetto, intitolato “20.000 leghe sotto ai mari”

A questo punto non resta che vedere ambedue i film e decidere quale ci piacerà di più. Mentre quello Disney sarà una “origin story”, in cui vedremo come il principe Dakkar è diventato il Capitano Nemo, il secondo pare proprio una trasposizione del libro e, devo dire, in linea di massima suscita maggiormente il mio interesse.

Fonte: GeekTyrant

Rispondi