È ufficiale: Indiana Jones ritornerà nel 2019 con Harrison Ford

L’annuncio è di Disney, vedremo Indiana Jones 5 nei cinema nel 2019, erano mesi che se ne parlava, e ora è ufficiale! Tornano Ford e Spielberg, ecco il comunicato di Disney.

Indiana Jones tornerà sul grande schermo nel luglio del 2019 per una quinta epica avventura della celeberrima serie. Steven Spielberg, che ha diretto tutti e quattro i precedenti film, sarà a capo del nuovo progetto, ancora senza titolo, nel quale Harrison Ford riprenderà il suo ruolo. Kathleen Kennedy e Frank Marshall, veterani della saga, saranno i produttori.

“Indiana Jones è uno degli eroi più grandi di tutti i tempi nella storia del cinema, non vediamo l’ora di riportarlo sugli schermi nel 2019”, ha detto Alan Horn, presidente di The Walt Disney Studios. “È un’occasione rara avere la perfetta combinazione di regista, produttori, attore e ruolo, siamo veramente elettrizzati all’idea di imbarcarci in questa avventura con Harrison e Steven.”

Indiana Jones, il famoso archeologo ed esploratore, è nato nel 1981 con I predatori dell’Arca Perduta (uno dei 100 film di tutti i tempi secondo l’American Film Institute) e ha entusiasmato il pubblico nel 1984 con Indiana Jones e il tempio maledetto, nel 1989 con Indiana Jones e l’ultima crociata e nel 2008 con Indiana Jones e il teschio di cristallo. I quattro film hanno incassato quasi 2 miliardi al botteghino su scala globale.

Ebbene, entusiasmare con Il teschio di cristallo forse è un po’ esagerato, ma è pur sempre un comunicato stampa, cos’altro avrebbe potuto dire?

Il grande assente dalla scena è George Lucas, che ha co-scritto la storia dei precedenti capitoli, la distanza tra questi e Disney è sempre più marcata.

Vedremo quindi ancora una volta Harrison Ford calcare le scene, per carità, signor Ford, questa volta usi la controfigura, che non vorrei si rompesse una gamba come per Episodio VII, nessuno la biasimerà per questo!

Chissà come studieranno la storia a questo punto, Ford potrebbe essere ancora Indiana Jones o potrebbe narrare le sue avventure da giovane, con un altro attore. D’altra parte l’abbiamo già visto un tempo (ricordate “Le avventure del giovane Indiana Jones?”), potrebbe essere un modo per rendere omaggio a una leggenda del cinema come Ford, passare il testimone a qualcun altro e dare il “La” alla serie di film che lo seguiranno perché, non prendiamoci in giro, ci saranno altri film di Indiana Jones e nessuno è eterno, nemmeno Harrison Ford.

Rispondi