Come Away: Alice incontra Peter Pan in un prequel crossover

Lo riporta Deadline, alla regia di questo bizzarro film c’è Brenda Chapman, la co-regista\co-sceneggiatrice di Ribelle (Brave) ma non la casa di Topolino, strano ma vero.

Forse non conoscete il nome di Brenda Chapman, ma dovreste segnarvelo, perché è la prima donna ad aver avuto il ruolo di capo sceneggiatrice di un film animato (Il re leone) diretto un film animato di una major (Brave), la prima ad aver vinto l’Oscar per il miglior film di animazione (sempre Brave). Ha lavorato con Disney dai tempi del La Sirenetta, si è unita a Dreamworks e poi è passata a Pixar per poi allontanarsi dopo divergenze insanabili.

Ho fatto questa premessa perché non credo che Chapman sia una che si mette a dirigere un film dalla sceneggiatura scritta in dieci minuti. Anche se mi chiedo che cosa possa uscire da un prequel\crossover tra Peter Pan e Alice nel Paese delle Meraviglie ho un certo ottimismo.

Dicevamo, non c’è il marchio di Disney perché i personaggi sono ormai di dominio pubblico, credo che alla casa di Topolino non si metteranno a piangere ma non saranno contentissimi, visto che stanno lanciando Alice attraverso lo specchio, il sequel di Alice in Wonderland che potrebbe portare a successivi capitoli.

L’autrice della storia è Marissa Kate Goodhill, anche se non ha alcuna esperienza in materia di film (almeno stando a IMDb) credo che Chapman abbia un certo occhio. La sinossi del film? Eccola:

Prima che Alice arrivasse nel Paese delle meraviglie e prima che Peter diventasse Pan erano fratello e sorella. Quando il loro fratello maggiore muore in un tragico incidente, i due cercano di salvare i propri genitori dalla spirale di disperazione in cui stanno precipitando. Saranno infine obbligati a scegliere tra la loro casa e l’immaginazione, gettando le basi per quelli che saranno i loro fantastici viaggi sull’Isola che non c’è e nel Paese delle Meraviglie che ben conosciamo.

Che ne pensate?

Rispondi