dV Porterà in Italia il gioco da tavolo di Labyrinth

La notizia arriva direttamente dalla casa di Corciano, che ha annunciato oggi l’acquisizione dei diritti. Come avevo già detto qualche settimana fa desidero proprio che gli gnomi mi portino questo gioco. All’istante.

Se non avete colto la citazione qui sopra vi invito a riguardare il film entro la fine dell’anno, il motivo è evidente, ma partiamo dal comunicato ufficiale, che recita:

Labyrinth, il film cult di Jim Henson interpretato da un indimenticato David Bowie, diventa un gioco da tavolo: grazie all’edizione italiana, pubblicata da dV Giochi, anche in Italia sarà possibile rivivere le avventure di Sarah nel labirinto fantastico di Jareth, il Re dei Goblin.

La magiche atmosfere del film sono riprodotte con materiali di qualità, con splendide illustrazioni e con cinque miniature da collezione sorprendentemente dettagliate.

Labyrinth è un gioco collaborativo, per 1-5 giocatori da 6 anni in su; è caratterizzato da regole semplici, esiti di gioco imprevedibili e alta rigiocabilità. Le evocative riproduzioni dei paesaggi e delle creature che popolano lo strano labirinto, garantiscono un elevato coinvolgimento per tutta la famiglia e per gruppi di amici.

La pubblicazione dell’edizione italiana di Labyrinth è prevista a fine 2016, al prezzo consigliato di €49,90.

I contenuti non sono ancora definitivi, ma in linea di massima nella scatola troveremo

  • 5 miniature dei personaggi principali
  • Tabellone con i luoghi del film
  • 32 carte Labyrinth
  • 6 dadi poliedrici (d4, d6, d8, d10, d12, d20)
  • 6 carte riassuntive
  • Oltre 30 segnalini
  • 4 schede personaggio, 4 carte abilità e 4 carte indebolimento
  • 4 carte tessera: robot gigante, fanteria Goblin, cavalleria Goblin, artiglieria Goblin
  • Regolamento

Nell’articolo di aprile ci sono anche diverse foto del gioco, se non le avevate notate ora potete rimediare!

Labyrinth gioco da tavolo

4 commenti su “dV Porterà in Italia il gioco da tavolo di Labyrinth

      1. Buon per loro! Ma gli acquirenti ignari non andranno oltre al primo test di gioco . Dubito venderanno altrettante copie . Piu che un board game e un gadget per fan nostalgici . Che purtroppo lo terranno da parte come oggetto , non certo come passatempo ludico ! Quando oggettivamente un gioco e brutto e brutto . E credo ci sia bisogno di dirlo sinceramente.

Rispondi