Game of Thrones: gli autori si scusano per [spoiler], ma nei libri non andrà così

Se non avete visto la puntata 6×05 di Game of Thrones non proseguite, troverete le scuse degli autori e la spiegazione di come la storia del telefilm e dei libri sia ormai su binari differenti.

Vanity Fair ha rivelato che George R.R. Martin, a un evento di presentazione di un libro (no, non il suo, ovviamente, quello uscirà nel duemilaighejhr) ha risposto a un fan su una perplessità sul fato di Hodor nei libri.

Ha detto che la rivelazione del nome nei libri sarà diversa, sia come contesto, sia per come avverrà. Mentre il significato del nome rimane quello (Hold the door, tieni la porta), la vicenda sarà molto diversa da quella della serie TV.

L’idea del nome gli è venuta nel 1991 e sembrava triste per il fatto che la serie avesse potuto rivelarlo prima di lui, ma ha aggiunto che l’unica persona a cui dare la colpa è lui stesso perché è lento a scrivere.

Insomma, potete stare tranquilli, se siete fan dei libri potrete leggerli e trovare una storia differente, d’altra parte la serie (tolti alcuni dettagli modificati per motivi di narrazione televisiva) aveva già iniziato a deviare sensibilmente dalla trama dei libri l’anno scorso. Sarà interessante vedere quanto le due storie si allontaneranno, ma lo sapremo solo quando Martin chiuderà la sua saga, nel frattempo Game of Thrones su HBO sarà finita da qualche anno…

Ah, già, il video: al Jimmy Kimmel Live, D.B. Weiss e David Benioff si sono scusati per tutta la questione Hodor…

Beh, sono senz’altro scuse doverose, no?

Fonte: GeekTyrant

Rispondi