Il corto: James

La vita è dura, specie se sei un bambino con una malattia che ti rende diverso dagli altri, per fortuna si può fuggire grazie alla fantasia…

Kyle McCauley ha realizzato questo corto in un paio d’anni di lavoro. Se vi piacerà, vi invito a dare un’occhiata al “making of“.

James è la storia di un undicenne con una malattia degenerativa, la Malattia di Legg-Calvé-Perthes. Come per quasi tutte le malattie degenerative delle ossa, le cure sono molto costose, specialmente se uno dei tuoi genitori ha perso il lavoro e l’altro non ha un’assicurazione sanitaria.

A peggiorare le cose c’è la difficoltà di integrarsi a scuola ed evitare i prepotenti, perché la terapia prevede che si indossi un ingombrante tutore.

James passa molto tempo a causa della malattia e con l’immaginazione crea un mondo tutto suo. Un mondo in cui crede di poter risolvere i problemi della sua famiglia. Un mondo in cui il suo tutore diventa un’armatura, le sue action figure interagiscono con lui ed è in grado di combattere alieni… e volare nello spazio.

Rispondi