Rogue One: anche la Morte Nera usa i cristalli Kyber per il superlaser

Nuove informazioni sulla fonte di energia della Morte Nera, non stupirà sapere che si tratta dei cristalli Kyber. Attenzione, spoiler su Rogue One.

All’inizio dell’anno avevamo scoperto che la Finalizer del generale Hux (Il risveglio della Forza) usa proprio la fonte di energia delle spade laser, non stupisce quindi che anche il superlaser della Morte Nera ne faccia utilizzo.

La storia dell’uso dei cristalli è stata esplicitata in The Clone Wars, quando abbiamo visto i padawan ricercare i cristalli per le proprie spade laser, ma non solo.

In uno degli episodi non trasmessi di The Clone Wars, la cui storia è comunque considerata canonica, Obi-Wan e Anakin si trovavano su Utapau a cercare di impedire la vendita di un cristallo Kyber di ingenti dimensioni ai separatisti. Alla fine generale Grievous riesce a fuggire col cristallo e ora sappiamo a cosa serviva.

Kyber Crystal

Pare che in Rogue One vedremo una sequenza dove i cristalli vengono presi da una montagna e immagazzinati in casse. Sul fianco della montagna c’è una piattaforma per le comunicazioni dove lavorano degli scienziati imperiali. In questa sequenza sono presenti anche dei “death trooper”.

Sembra che ci siano parecchie di queste casse, che vengono chiamate “Casse di cristalli Kyber”, probabilmente (ma non è sicuro), sono quelle che abbiamo visto in qualche foto trapelata dal set.

Altra notizia non ufficiale è che tra gli scienziati che vedremo ci sarà anche Paul Weston. Weston è uno stuntman e coordinatore delle scene con controfigure. Ha avuto anche una parte ne Il ritorno dello Jedi, dove interpretava un Nikto e ha lavorato anche a I predatori dell’Arca Perduta, insomma, un omaggio a una persona che ha sempre avuto un ruolo invisibile o quasi, ma non per questo poco importante.

Fonte: MakingStarWars

Rispondi