Star Wars: Matthew Wood e l’uso del suono in Rogue One

IGN ha fatto quattro chiacchiere con Matthew Wood riguardo al suo lavoro su Rogue One, di cui è supervisore dell’editing del suono. Come sempre, un punto di vista interessante e troppo trascurato.

Wood è l’uomo che ha passato un paio d’anni a ricreare il suono di Ep. IV per la sua ripubblicazione in DVD, che ha curato la riedizione per il Blu-Ray e che ha curato l’audio di Episodio VII. Per la cronaca, Il risveglio della Forza era candidato agli Oscar per “Best Sound Editing”. Oltre a questo ha interpretato Bib Fortuna sullo schermo e ha dato la voce a diversi personaggi, tra cui il generale Grievous.

Star Wars ha una fantastica eredità sonora che è rimasta speciale per tante persone nel corso del tempo. Ben Burtt, che è il sound designer originale del primo Star Wars, nel ’77, è stato il mio mentore e abbiamo lavorato assieme a moltissimi progetto. Lavora ancora con Skywalker Sound, a oltre 40 anni dal primo Star Wars. Abbiamo tenuto in grande considerazione quei suoni, sono usati solo nei film di Star Wars. Allo Skywalker Sound facciamo un sacco di altri film, ma quei suoni sono speciali, ci piace così. Se senti un caccia TIE sai che è un caccia TIE, non ti capita di dire “Oh, ho sentito quel suono in “Transformers”, l’ho sentito ne “I pirati dei Caraibi”. Quello è un caccia TIE e non lo si trova in alcun altro film.

Questo sarà il primo film di Star Wars senza John Williams alla colonna sonora, ma Wood e il suo team lavoreranno con ingredienti ben collaudati.

Il suono ha quel potere di catturarti in modo subliminale, di connetterti alle cose, ed è un modo molto semplice per farlo. Non lo vedi sullo schermo, non dobbiamo preoccuparci della resa visiva. Facciamo degli omaggi speciali alle spade laser, ai Wookie, ai Wampa, ai caccia TIE, agli X-Wing. Tutti questi suoni sono collegati al passato, quindi non li vogliamo alterare granché.

Io credo che siamo in ottime mani. Sono certo che Wood saprà farci ritrovare in Rogue One le sonorità dell’Episodio IV di Star Wars, ambientato appena dopo la chiusura del film che vedremo a dicembre.

Fonte: Star Wars News Net

Rispondi