Daniel Radcliffe non chiude la porta al ritorno nei panni di Harry Potter

Radcliffe è diventato celeberrimo grazie alla saga di J.K. Rowling e, probabilmente anche per questo motivo, lasci aperto uno spiraglio su un suo possibile ritorno.

Parlando con The Hollywood Reporter, Radcliffe ha detto:

Non chiuderò mai quella porta, sarebbe una cosa stupida, ma penso di poter essere contento e tranquillo a sufficienza da lasciarlo interpretare a qualcun altro.

Al momento non me ne preoccupo, perché sono troppo giovane per interpretare il personaggio, ma anche tra 10 anni mi sembrerebbe molto strano tornare a vestire quei panni.

Ovviamente con “troppo giovane”, intende per interpretare Harry in Harry Potter and The Cursed Child in uno o forse tre film, ne avevamo parlato qui.

Nel commentare il ritorno di Harry Potter sul grande schermo, poi, arriva il parallelo con Star Wars: una figata o una cosa che non sarà mai apprezzata granché?

Una parte di me pensa che alcune cose non vadano più toccate. Se riprendiamo in mano Harry Potter potremmo realizzare quel che Il risveglio della Forza ha significato per lo Star Wars originale, ma potremmo anche realizzare La minaccia fantasma.

Diciamo che, quantomeno, in Harry Potter non ci sarebbero i Gungan e sarebbe un grosso miglioramento, ma non so dargli torto, voi che ne pensate?

Fonte: GeekTyrant

Rispondi