Animali Fantastici – Operazione commerciale o degno erede?

Oggi si parla di Animali Fantastici e dove trovarli, dai dubbi iniziali alla serata al cinema che, ve lo anticipo, mi ha lasciato soddisfatto.

Quando Animali Fantastici fu annunciato, ero un po’ titubante. Non era difficile pensare ad una pura operazione commerciale pronta a puntare sul fattore nostalgia. Poi fu scelto Eddie Redmayne, uno dei giovani attori emergenti migliori di Hollywood, e quindi cominciai ad incuriosirmi. Più avanti arrivarono Colin Farrell ed Ezra Miller. Un cast di tutto rispetto per il prequel di Harry Potter.

fantastic-beasts-cast

Ma partiamo dalla storia.

Newt Scamander è un magizoologo che parte alla volta di New York con una valigia carica di Animali Fantastici. Arrivato a New York incontra, dopo la fuga del suo snaso, il no-maj Jacob e l’ex Auror Tina. Dopo uno scambio di valigia e la fuga di alcuni animali, Newt dovrà andare alla ricerca di tutti i fuggitivi per evitare tensioni tra la comunità no-maj e quella magica. In tutto questo, la società dei Secondi Salemiani capeggiata da Mary Lou Marebone tenta di riportare l’attenzione sull’esistenza di maghi e streghe mentre il misterioso Graves, del Macusa, cerca un bambino con l’aiuto di un giovane ragazzo, Credence, figlio adottivo della stessa Mary Lou.

Animali Fantastici, a questo punto direi parte prima, non ha una trama fortissima, scorre via veloce ed è abbastanza lineare. Non ci sono buchi di sceneggiatura così evidenti e, finalmente, si esplora il mondo fuori da Hogwarts e dal Regno Unito. È interessante vedere, dopo ben 8 film, quello che succede fuori da Hogwarts e dal Ministero della Magia britannico. La fotografia è splendida e il design delle creature magiche è accattivamente. La colonna sonora non è così incisiva e a tratti riprende il motivo classico di Harry Potter.

I personaggi sono decisamente curiosi e sviluppati discretamente, in vista ovviamente dei film successivi. Ottimo Eddie Redmayne che con le sue espressioni ambigue riesce a non far trasparire troppo le emozioni di Newt Scamander, dando così un tocco di mistero ad un personaggio che deve dirci ancora tanto. Dolcissima la storia d’amore tra Queenie e il no-maj Jacob che sembra possa avere un lieto fine che tutti si aspettano. Magistrale Colin Farrell che si spera possa tornare nei film successivi visto il plot twist finale. Credence è ingiudicabile, a mio avviso, mentre Samantha Morton è inquietante nei panni di Mary Lou. Per quanto riguarda Johnny Depp, è ancora poco per poter giudicare il suo ruolo come Gellert Grindelwald.

johnny-depp-grindelwald

Una cosa è sicura, possiamo aspettarci grandi cose nei quattro sequel. L’introduzione di Gellert Grindelwald dovrebbe necessariamente portare alla resa dei conti con Albus Silente. Una parte che, nei Doni della Morte, viene totalmente ignorata mentre nel libro era fondamentale. In più si dovrebbe arrivare a spiegare la morte di Ariana Silente e quella che era la sua vera natura. La questione Obscurus dovrebbe essere la soluzione migliore per spiegare le “esplosioni” magiche della giovane strega e la sua prematura morte. La stessa Rowling si è lasciata andare ad alcune dichiarazioni importanti su quella che dovrebbe essere la storia d’amore, pare non ricambiata, di Silente e Grindelwald. Inoltre, quest’ultimo è stato il secondo mago oscuro più forte di tutti i tempi e potremmo assistere ad una vera e propria guerra magica che abbiamo solo intravisto nel secondo film dei Doni della Morte.

Ora, potremmo chiamarla operazione commerciale, così come potremmo chiamarla voglia di tornare nel mondo magico, ma Animali Fantastici è e rimane un buon film, azzarderei un ottimo prologo per questi 5 film riguardanti Newt Scamander, i suoi animali, Gellert Grindelwald, Silente e tanto, tanto altro.

Sono state aperte tante porte, tanti interrogativi aspettano solo di essere chiusi e, con quattro film, possiamo sicuri che succederà.

Voto: 7,5

Rispondi