Il cast di The Defenders parla della serie

EW ha intervistato diversi membri del cast di The Defenders, ecco a che punto della loro vita sono i personaggi che troveremo nella serie.

Krysten Ritter (Jessica Jones)

Deve ancora vedersela con i postumi di Kilgrave e con il “successo”, ma non lo sa gestire bene. Riceve molte offerte di lavoro, ha un sacco da fare ma non è pronta. Lei non è cambiata, ma l’ambiente che la circonda sì e non c’è un manuale di sopravvivenza in un mondo in cui sei diventata famosa.

Marco Ramirez, lo showrunner

È decisamente l’eroina più riluttante del mondo e dovrà far entrare nella sua vita tre uomini di cui non si fida al 100%

Il sito Empire ha rivelato che Ritter ha girato quasi tutte le scene con Charlie Cox (Matt Murdock\Daredevil) e che la relazione tra di loro è un po’ come quella del gatto col topo. Chi è il gatto e chi il topo?

Ritter:

Continuiamo a scambiarci i ruoli, a dire il vero. Non ci sono amiconi nei Difensori, sono riluttanti a lavorare insieme.

Charlie Cox

Beh, sono passati alcuni mesi dalla fine della seconda stagione. Credo sia stato un periodo particolarmente impegnativo, la morte di Elektra lo ha colpito parecchio e penso che si senta responsabile. Uno dei punti fermi di Matt è che cerca di proteggere le persone a cui vuole bene, ed è il motivo per cui tiene nascosta la propria identità, e ha fallito. Si ritrova tra le braccia il cadavere di una persona cara e penso abbia tentato di superare questo momento.

È quasi come rinunciare a una dipendenza sperando che tutto diventerà più semplice. Forse è un po’ perso e la cosa migliore che riesce a fare è non darsi alle attività da vigilante. Quando lo vediamo, all’inizio di The Defenders, non sono certo che sia in pace con se stesso. Penso che stia facendo del suo meglio, ma si trova tra un’incudine e un martello.

Anche Finn Jones (Iron Fist) ha potuto dire la sua, non su una ma su due serie, visto che dobbiamo ancora vedere la prima stagione della serie che lo vede come protagonista.

Finn Jones

Iron Fist è come Danny da adolescente e The Defenders racconta di Danny che si assume le sue e responsabilità la sua vita va verso la realizzazione di uno scopo. Ha un estremo bisogno di una famiglia, di un aiuto, di una guida, di persone da cui apprendere e di una squadra, tuttavia a causa di ciò che avviene in Iron Fist, è molto restio a fidarsi: o si fa a modo suo o non si fa.

Mi sembra una specie di viaggio, Iron Fist e The Defenders sono praticamente una prima stagione del viaggio di Danny. È bello che siano una dietro l’altra, perché Danny ha un arco narrativo fantastico, in sostanza alla fine di Iron Fist arriviamo a metà e in The Defenders riesce a capire chi è e cerca di usare al meglio questa conoscenza. È bello vederle nello stesso anno e non divise.

Iron Fist arriva con 13 episodi su Netflix il 17 marzo 2017, mentre The Defenders ne avrà 8 e la vedremo per metà 2017.

Rispondi