Come realizzare un elmo da shoretrooper di Rogue One: A Star Wars Story

Grazie agli artigiani di Avalon oggi siamo in grado di mostrarvi come realizzare un elmo da shoretrooper, proprio come quelli di Rogue One.

Vi lascio direttamente alle parole di Mirko Crispoldi, uno degli artigiani di Avalon.

L’elmo da shoretrooper è stato realizzato con una stampante 3D. La sua realizzazione ha previsto innanzitutto il reperire un buon modello 3D. Fortunatamente internet è piena di fan della saga così invece che modellarlo da zero, siamo riusciti a trovare un ottimo modello 3D del tutto uguale al casco usato nel film di rogue one. Ecco la stampante 3D che abbiamo utilizzato.

Il problema principale di quando si affronta una costruzione del genere è stabilire la dimensione del casco, che dovrà consentire un facile inserimento della testa. Abbiamo quindi deciso di scannerizzare il mio busto in 3D tramite Kinect di una Xbox 360 ed apposito software Scanect su Windows.

Una volta scalato nella dimensione corretta, questo il risultato.

Sembra enorme ma va considerato che il corpo deve essere ricoperto dall’armatura che contribuirà ad allargare tutte le forme (torace spalle) e far risultare l’elmo della dimensione corretta

Non avendo una stampante che consente di stampare tutto l’elmo insieme, abbiamo suddiviso il file in più parti ed avviato la stampa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alcune fasi della stampa.

L’elmo tuttavia prevede anche una visiera. Niente di più facile che farla tagliare al laser con un progetto PDF su plexyglass

Questo il risultato una volta curvato con pistola a calore e incollata con abbondante colla a caldo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ho scurito la visiera utilizzando il colore trasparente per vetro Ferrario marrone

Una volta finito di assemblare queste parti siamo passati alla rifinitura. Carteggio e stucco delle varie parti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Incollato poi il tutto, abbiamo dato 3 strati di nero opaco come fondo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopodiché siamo passati a dare 2 mani di Montana 94 Marron Safari (sarebbe meglio il Montana Gold Sahara Beige ma in Italia è difficile trovarlo)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fatte queste operazioni, con un taglierino è stato facile scrostare nei punti giusti il beige per far uscire il nero di sotto e dare una sensazione di “vissuto”.

Dopodiché abbiamo incollato i dettagli, sporcato con del grasso, aggiunto i particolari a colori e ricoperto tutto di un trasparente opaco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel salutare e ringraziare Mirko, se vi è piaciuto questo elmo e volete realizzarne uno in autonomia con la vostra stampante 3D, o cercate un elmo fatto e finito, vi consiglio di contattare Gli artigiani di Avalon, poi se non sapete cosa fare potete mipiacciare la loro pagina e, già che ci siete, anche quella di Geek.pizza!

Rispondi