Verso Play 2017 – Spaceballoon Games

Dopo il consueto “nelle puntate precedenti”, ecco la nona puntata, oggi parliamo di Spaceballoon Games, che troveremo a Play nell’area ospiti.

Ve lo dico subito, così poi non ve lo perdete: A13, trovate in questo settore gli ospiti, assieme ai ragazzi del Ludus Iovis Diei, che gestiscono, come sempre, quest’area.

Space Baloon torna nell’area ospiti con due giochi, il primo è Bride & Bribes, che forse avete avuto modo di provare l’anno scorso. Il gioco è stato finanziato su Kickstarter ed è praticamente pronto per la stampa. Gli amici di GDT Live avevano avuto modo di provarlo, vi lascio al video esplicativo, sotto trovate alcune illustrazioni del bravissimo Alan d’Amico in anteprima!

Il secondo gioco è Drakkar, un gioco di carte il cui regolamento definitivo è ancora in fase di stesura, ecco però cosa mi ha raccontato Elisa di Space Baloon:

In “Drakkar – the card game”, interpreti il ruolo del capo di un villaggio vichingo che deve raccogliere, rubare e conquistare risorse quali capre, armi e monete, per dimostrare di essere il vichingo più importante dell’isola.

Durante ogni turno, dovrai usare le carte che riuscirai a strappare agli avversari per costruire la tua nave, caricarci sopra guerrieri e birra e partire per effettuare spedizioni e raccogliere bottino.

Al termine del gioco ogni carta bottino accumulata varrà un punto vittoria a prescindere dal tipo di bottino raffigurato (per un vichingo un’arma, una capra o un mucchio di metallo hanno lo stesso valore!). Inoltre si otterrà un punto aggiuntivo per ogni tris di bottino (avere un bottino ricco e vario è fondamentale per un vero capo vichingo!)

Il gioco termina alla fine del terzo turno durante il quale vengono esaurite tutte le carte spedizione.

Non aspettatevi nessun festeggiamento per Odino, qui siamo davanti a un filler ad alta interazione, dove si possono unire le forze per compiere spedizioni, negoziare e fare scambi e via dicendo. Un titolo rapido, per tutti, dalla durata contenuta.

La grafica è ancora in via di sviluppo, ma ecco qui due elementi provvisori.

A Modena saranno presenti anche The Irregulars, gli autori del gioco.

Rispondi