Verso Play 2017: Oliphante e KaleidosGames

Quindicesimo appuntamento con le nostre anteprime per l’edizione 2017 di Play: oggi tocca ad Oliphante e KaleidosGames, vi parliamo delle loro novità, ricordandovi che per le puntate precedenti potete andare qui.

Iniziamo col dire che Oliphante e KaleidosGames condividono ancora una volta l’area a Play, quest’ultima, però, non avrà giochi inediti in questa edizione della fiera modenese perché il titolo che Spartaco ci aveva fatto provare l’anno scorso non è ancora pronto. Il gioco in questione è Sherlook  e ha avuto un successo superiore alle attese, per cui la produzione internazionale è andata per le lunghe e il gioco uscirà dopo Play. Vi consiglio di tenerlo d’occhio (lo so, visto il tipo di gioco sembra una battuta, ma non era voluta 😉 )

Veniamo ora a Oliphante, che ospiterà un editore molto importante, Cocktail Games, che poterà una selezione di titoli di maggior successo del proprio catalogo, tra cui Imagine, che a partire dalla fine del 2016 ha spopolato sui tavoli di un po’ tutti.

Ci saranno inoltre le versioni formato gigante di due titoli della Blue Orange, Kingdomino e Sixth, oltre alcune novità che vi andrò a presentare.

Baobab

Un gioco da 2 a 4 giocatori, con una durata dichiarata di circa 20 minuti che porta la firma di Josep M. Allué con una veste grafica ad opera di Arteffekt e Cyril Bouquet.

Un gioco di destrezza, nel quale i giocatori ricevono 108 carte casuali e non potranno guardare il proprio mazzo. Lo scopo è quello di liberarsi di tutte le proprie carte e cercare di avere meno carte penalità possibili.

Il contenitore del gioco serve anche da base sopra la quale i giocatori dovranno accatastare le proprie carte e, nel proprio turno, il giocatore dovrà decidere quanto “puntare” per quel round e piazzare da 1 a 3 carte sopra il tronco del baobab, ovvero la scatola del gioco.

Ogni carta ha diversi requisiti su come debba essere piazzata sopra la pila e nel caso in cui le carte precedenti cadano mentre si sta piazzando una delle proprie carte, queste vengono prese dal giocatore e messa nella sua pila delle penalità. Il gioco termina quando un giocatore termina il proprio mazzo.

Un gioco questo che punta ai giovani ma anche alle famiglie.

Fantastic Park

Titolo per 2 fino a 5 giocatori della durata indicativa di 30 minuti ad opera di Brett J. Gilbert ed illustrato da Bénédicte Ammar.

In questo gioco, ogni giocatore riceve una mano di 4 o 5 tessere stile domino, con ogni metà dela tessera contenente uno tra 4 tipi di animali.

I giocatori durante i turni andranno a piazzare una tessera sul tavolo, adiacente a quella precedente per almeno un lato oppure sopra altre 2 tessere. Una volta che tutti rimangono con una sola tessera in mano, i giocatori la rivelano e si contano i punti per quel round.

Una volta terminato il conteggio, la tessera rimanente viene ripresa in mano, e si pescano tante tessere da riempire la propria riserva come all’inizio. Dopo un certo numero di turni, la partita finisce e chi avrà il maggior numero di punti sarà il vincitore.

Anche questo titolo fa l’occhiolino ai più giovani, per la tematica, vedremo, una volta provato se avrà la stessa profondità di un titolo simile come Kingdomino.

Go Go Gelato

Ritroviamo Roberto Fraga che firma questo titolo per 2-4 giocatori con una durata di 15 minuti, disegnato da Stéphane Escapa che sembra proprio un cugino di Dr. Eureka.

In questo gioco di destrezza, avremo 4 coni e 3 palline di gelato per ogni giocatore e una carta obiettivo.

Lo scopo è quello, una volta rivelato l’obiettivo del round, di ottenere la combinazione richiesta tra coni e palline, senza farle cadere oppure toccandole con le mani. Chi per primo ottiene la combinazione richiesta, prenderà la carta del round.

Il primo ad ottenerne 5 sarà il vincitore.

Anche questo titolo sembra puntare ad un pubblico giovane, ma sicuramente chi ama i titoli “caciaroni” lo apprezzerà.

Avremo poi la possibilità di vedere, in attesa della localizzazione in italiano, ad opera di Oliphante, un titolo molto interessante:

Ice Cool

Un gioco di destrezza, per 2 fino a 4 giocatori, con una durata di 20 minuti al tavolo, ad opera di Brian Gomez illustrato da Reinis Pētersons.

Titolo molto particolare questo, un gioco di “schicchere”, meccanica che inizia a prendere piede negli ultimi tempi. In ogni round di gioco, un giocatore prenderà il ruolo di “Catcher”, con lo scopo di prendere gli altri pinguini e ottenere punti per questo, mentre gli altri detti “Runner” dovranno cercare di correre attraverso le porte della plancia di gioco, guadagnando pesci (che daranno punti), durante il percorso.

Quando il “Catcher” avrà preso tutti gli altri pinguini oppure tutti gli altri avranno attraversato tutte e 3 le porte che hanno pesci, il round finisce. Quando tutti i giocatori avranno ricoperto il ruolo di “Catcher” il gioco termina e chi avrà il maggior numero di pesci sulle proprie carte, sarà il vincitore.

I pinguini possono essere lanciati in linea retta o curva e possono inoltre saltare oltre i muri. Ogni giocatore dovrà usare al massimo le proprie abilità per ottenere il maggior numero di punti.

Gioco che ha riscosso molto successo oltre oceano, sono davvero curioso di provarlo e testare la qualità dei componenti.

Sarà disponibile in un numero limitato di copie in lingua inglese, con allegato il regolamento tradotto.

Lasciando un attimo da parte i giochi, Oliphante, in collaborazione con Edizioni Unicopli e Kangourou, e con la partecipazione degli autori e di Furio Honsell, presenterà tre libri:

  • Giocatori non biologici in azione – Il computer e la teoria dei giochi, di Cosimo Cardellicchio
  • Il Simbolismo dei Giochi, di Emiliano Sciarra
  • Numeri – divagazioni, calcoli, giochi  di Dario Zaccariotto e Dario e Silvia De Toffoli

Le presentazioni si svolgeranno Sabato 1 aprile alle ore 16,30 nella Sala 30.

Chiudo con i doverosi saluti e vi invito a seguirci anche nei prossimi giorni, con le prossime anteprime di questo Play 2017 ricco di novità e vi ricordo sempre che se non potrete presenziare, potete sfogliare il catalogo di MagicMerchant.it, potete ordinare sin d’ora diverse novità in uscita a Play.

Rispondi