Verso Play 2017: GateOnGames

Benvenuti al sedicesimo appuntamento della nostra rubrica Verso Play 2017, oggi vi presenteremo le novità di GateOnGames e, nel caso ve le foste perse, qui potete trovare le puntate precedenti.

Inziamo col dire che questa giovane casa editrice, si troverà nel padiglione B della fiera e nonostante ancora piccola, è in costante espansione con il proprio catalogo e proprio in questa edizione presenta diverse novità ed un accordo esclusivo.

Terra 017

Partiamo con Terra 017, un gioco di Thomas Mazzantini e Samuele Sai per 2 fino a 4 giocatori ed una durata stimata tra i 90 e 120 minuti. In Terra-017 vestirete i panni di uno dei leader delle 4 fazioni in lotta per la propria sopravvivenza. Dovrete pianificare attentamente le vostre scelte per costruire, turno dopo turno, le varie strutture necessarie per raccogliere le risorse del pianeta e al tempo stesso, difendervi dalla minaccia autoctona pronta a contrastare l’invasione degli umani.
Vediamo ora la descrizione della casa editrice:

L’umanità vaga tra le stelle e ha abbandonato la Terra, ormai arida e spoglia, da molto tempo. Sempre in cerca di nuove risorse, abbiamo consumato mondo dopo mondo, rimanendo in animazione sospesa tra una tappa e l’altra. Ora, siamo arrivati al pianeta rinominato Terra-017 e le quattro fazioni in cui si è suddivisa l’umanità si preparano alla colonizzazione. C’è un problema, però: per la prima volta, non siamo soli. I nativi intralciano i nostri piani, diventando sempre più pericolosi col passare degli anni, ma è solo questione di tempo prima che una fazione esca vincitrice e prenda il controllo.

Terra-017 è un gioco di strategia e piazzamento esagoni, che vi farà costruire colonie sul pianeta e respingere la resistenza aliena. Fin da subito vi renderete conto che il gioco richiama classici come StarCraft e che vi permetterà di vedere le vostre colonie crescere e svilupparsi sotto i vostri occhi, illustrate dalla bravissima Valeria Rossi.

È un gioco in cui hanno uguale peso la capacità di pianificare a lungo termine e di reagire agli eventi imprevisti e a ciò che fanno gli altri giocatori. Le tessere esagonali rappresentano i vari edifici che potete costruire e sono in numero limitato, quindi dovrete scegliere una buona strategia per accaparrarvele e allo stesso tempo puntare agli obiettivi che daranno punti alla fine di ognuno dei tre anni di gioco. Alcuni esagoni vi forniranno le risorse per costruire, mentre altri avranno abilità speciali, in genere azionabili con i vostri lavoratori. Ci sarà una continua lotta con gli altri giocatori per costruire al meglio la colonia, ma occhio all’attacco annuale degli alieni, che potrebbe infliggere gravi danni alle vostre colonie se non prendete le giuste precauzioni!
Ogni anno inoltre è suddiviso nelle quattro stagioni, ognuna col proprio mazzo di eventi che influenzeranno la partita di tutti i giocatori, obbligandovi ad adattarvi. Capire quando costruire, reclutare nuovi lavoratori e azionare abilità speciali, è la chiave per il successo.

Un gestionale questo che sono davvero curioso di provare, da fanatico del tema spaziale, con una grafica accattivante e un gameplay che mi intriga parecchio.

La famiglia

Secondo titolo a firma di Thomas Mazzantini e Samuele Sai, sempre per 2-4 giocatori ma con una durata di circa 30 minuti ed un target più leggero, per giocatori più casual. Un gioco di carte dove impersonerete il boss di una famiglia mafiosa nella città Newyorkese post proibizionismo. Ma vediamo cosa ci racconta l’editore:

Immergetevi nell’atmosfera fumosa dei gangster nella New York degli anni ’40, filtrata attraverso una lente cartoon dalle splendide illustrazioni di Valeria Favoccia. Vi verrà voglia di giocare con un sigaro in bocca e un bel bicchiere di whiskey in mano, lanciando occhiate di sfida ai vostri avversari. La Famiglia è un filler, rapido e leggero, ma mantiene un livello di complessità e strategia adatto anche ai giocatori più smaliziati. In questo gioco di carte interpreterete il ruolo dei capi di alcune famiglia mafiose, in lotta tra loro per guadagnarsi il favore del Boss. Le meccaniche di gioco sono estremamente semplici: nel vostro turno sceglierete soltanto una carta da giocare tra le tre nella vostra mano e poi ne prenderete una nuova. Basta. Eppure dal posizionamento di questa carta e dai vari effetti speciali che si possono scatenare, esce fuori un gioco in grado di appassionare allo stesso modo i veterani con le librerie che si piegano sotto il peso dei giochi e i giocatori che in vita loro hanno soltanto fatto una partita a Briscola. L’elemento principale de La Famiglia sono i due Covi che ciascun giocatore avrà davanti. Ogni carta rappresenta un personaggio losco da reclutare in uno dei due Covi, con la quantità di punti Rispetto che vi fornirà, l’effetto speciale e, soprattutto, il suo livello di indagine: quando la polizia verrà a cercarvi, sfonderà la porta al vostro covo con il livello di indagine complessivo più alto, lasciandovi solo i punti nel covo rimasto. Imparare a gestire i covi e a mettere i bastoni tra le ruote agli altri giocatori è fondamentale per emergere come la famiglia mafiosa dominante. Ci sono altri elementi che rendono La Famiglia speciale, dai poteri delle carte ai Pizzini con sopra le missioni date dal Boss, ma ve li lasceremo scoprire di persona al Modena Play.

Vedremo questa novità ai tavoli di Modena, curioso di esplorare la profondità di questo titolo che, con sole 55 carte, sembra promettere un buon divertimento.

3 Kings: Set di Espansioni

Vediamo ora una espansione o meglio un set di espansioni, per il titolo 3 Kings, anche questo ad opera dei due prolifici autori Thomas Mazzantini e Samuele Sai, per 3 fino ad 8 giocatori ed una durata dichiarata di 90 minuti. Presentate in una edizione deluxe in numero limitato a 250 copie, aggiungono profondità al gioco base e saranno modulari, quindi aggiunte tutte insieme oppure singolarmente. Vediamo quindi quanto ci racconta GateOnGames al riguardo:

Cospiratori, bentornati nel regno di Ghimel. Con questo set di espansioni il gioco di inganni, bluff e tradimenti di 3 Kings si arricchisce di nuove possibilità.
Inclusi nella scatola ci sono tre espansioni: la Plancia dei Caduti, il Registro delle Missioni e la Tavola del Gran Consiglio.

  • La plancia dei caduti vi permetterà di calcolare in maniera più pratica e veloce i punti ottenuti dalle carte in infermeria.
  • Il registro delle missioni aggiungerà nuovi effetti unici, attivabili durante la fase dei Consiglieri a Corte: basterà mettere il vostro Consigliere su una missione invece che su una carta sul trono. Con questa espansione  i giocatori avranno più opzioni tattiche a disposizione e si creerà anche un nuovo motivo di scontro, perché ogni missione ha un solo posto disponibile. Il numero e la tipologia delle missioni dipende dal numero di giocatori e può cambiare da partita a partita, permettendo di avere
    un’esperienza di gioco ancora più varia.
  • La Tavola del Gran Consiglio aggiunge una divertente fase finale nelle partite a 5 o più giocatori, nella quale ogni giocatore dovrà indicare quello che pensa sia il suo compagna di fazione.
    Attenzione, perché l’Occhio della Loggia potrà comunque partecipare bluffando e guadagnerà punti per ogni due sbagli fatti dagli altri.

Occasione imperdibile per chi ha amato il gioco base, che sarà comunque disponibile in prova ai tavoli di questa Play 2017 per chi non lo conoscesse ancora, vedremo quanto aggiungerà al titolo uscito nel 2015.

Vediamo poi una novità per GateOnGames, che amplia il proprio catalogo un accordo in esclusiva triennale con Thundergryph, per la quale localizzeranno in italiano i loro titoli fino al 2019. In questa edizione della fiera di Modena, avranno subito disponibile il primo titolo con regolamento tradotto:

Overseers

Un gioco di Guan Chih Huang, per 3 – 6 giocatori ed una durata di circa 30 minuti. È un gioco di carte dove il bluff sarà molto importante per ottenere il maggior numero di punti a fine partita. All’inizio partita, ogni giocatore riceve un personaggio e 6 carte, delle quali sceglierà una e passerà le restanti al giocatore successivo, ricevendo le rimanenti da chi siede alla propria destra. Una volta conservate 5 carte tramite questo meccanismo di draft, ne rivela 3 davanti a sé e 2 saranno tenute segrete agli avversari. Ovviamente ci saranno in gioco delle abilità dei personaggi che potranno rubare, scambiare o aggiungere carte dalla propria riserva e quando rivelate, daranno punti a seconda del set ottenuto. Vediamo quindi la descrizione dell’editore:

Nell’universo, fin dall’alba dei tempi, due forze sono sempre coesistite a sorreggerne l’equilibrio in un eterno e dinamico bilanciamento. I nostri Dei, nella loro infinita saggezza, hanno inviato un gruppo di Guardiani per proteggere il nostro Mondo. Essi hanno il potere di piegare i tratti umani al loro volere e combatteranno senza sosta per creare la perfetta simmetria tra i vizi e le virtù dell’umanità. Nei panni di uno dei Guardiani potrete scegliere se trovare il miglior equilibrio o spezzarlo completamente per il vostro tornaconto. Overseers è un gioco di bluff, da 3 a 6 giocatori, basato su una meccanica di draft.
Inganna i tuoi avversari, sfrutta in modo saggio le abilità del tuo Guardiano e ottieni il miglior punteggio al termine dei tre round di gioco per battere i tuoi nemici.

Gioco molto carino, che ho avuto la fortuna di provare, sicuramente non banale e che dipende in parte da quanto  conosciamo chi sta al nostro tavolo. Una durata molto contenuta, titolo questo che si presenta come filler ma adatto anche un gruppo di gamer esperti.

Chiudiamo infine questa puntata, ricordandovi che saremo presto pronti a raccontarvi le altre anteprime di questo Play 2017 e che potete sfogliare il catalogo di MagicMerchant.it, dove è possibile pre-ordinare sin d’ora diverse novità in uscita a Play.

Rispondi