Verso Play 2017 – Red Glove

Abbiamo aspettato un po’ per pubblicare questa diciannovesima puntata della rubrica su Play 2017 per renderla più succosa, dopo i “Nelle puntate precedenti” partiamo con Red Glove.

Red Glove porterà alcune cose parecchio interessanti a Modena, si parte con Rush And Bash: Monster Chase, un’espansione del gioco di Erik Burigo che scombina un po’ le carte in tavola (e anche le automobiline). Dopo Winter is now entrano in gioco nuove meccaniche, come le alleanze tra piloti e il conseguente inseguimento di bizzarri mostri e una modalità per il gioco a squadre.

Della seconda novità avete sicuramente letto in giro, a Cartoomics siamo riusciti a provarla in parecchi. Si tratta di Warstones, perché Andrea Chiarvesio una ne fa e cento ne pensa. Un gioco di schicchere sì, ma assolutamente unico nel suo genere. Il meccanismo di costruzione degli eserciti mutuato da giochi come Warhammer viene unito alla meccanica della destrezza e condito con tattica e strategia. Va da sé che le unità non si possono usare a caso, sfruttarne le abilità speciali è imperativo se volete avere speranze di vittoria. Un altro punto di forza è l’asimmetria delle compagini che i giocatori portano sul campo di battaglia. Preferite i Non Morti o i Nani? Gli Elfi o gli Umani?

Forse dall’articolo su Cartoomics sembrava che non mi fosse piaciuto, in realtà non è un gioco che comprerei, per il tipo di giocatore che sono io, ma trovo che l’idea sia veramente interessante. Il successo (scontato, a mio avviso) di questo gioco, porterà alla realizzazione di diversi eserciti, tra cui gli Gedai.

Ecco, io la butto lì, in caso Federico\Simona\Andrea stiano leggendo… a come chiamare le spade laser penseranno poi loro, ma pensate a che figata sarebbe uno Gedai che può usare la Forza (delle dita, ovviamente) per avvicinare o allontanare un’unità nemica!

In questo contesto si vede che Red Glove è attenta alle novità del mondo ludico, si è infatti inventata i Game Booster, ovvero il connubio tra la potenza delle piattaforme di crowdfunding (Kickstarter in primis) e i negozi di giochi da tavolo.

Se non avete dimestichezza con Kickstarter e similari, dovete sapere che gli “stretch goal” sono degli obiettivi che una campagna di finanziamento si propone di raggiungere. Se si arriva a una certa cifra, il prodotto finale sarà più ricco: carte di qualità migliore, segnalini in legno al posto dei gettoni di cartoncino e così via.

Red Glove si è inventata gli stretch goal al di fuori delle campagne di finanziamento. Si va in negozio e si prenota il gioco (lo stesso vale per i negozi online), si verifica sul sito di Red Glove quali obiettivi sono stati sbloccati e si attende pazientemente l’uscita del gioco, con il materiale bonus. Insomma, più richiesta ci sarà, più si arricchirà la scatola del gioco. Mi sembra una trovata molto intelligente, anche perché l’utente ha la garanzia di una casa editrice di indubbia serietà, mentre su Kickstarter molto spesso ci si trova di fronte a ditte neonate. Queste ultime, anche se sono in altissima percentuale fondate da persone corrette, spesso devono fare i conti con l’inesperienza nel settore, cosa che non capita a Red Glove.

In ultimo abbiamo una notizia molto succulenta per i fan di What’s Your Game, come sapete Red Glove distribuisce i giochi di questa casa editrice in Italia, troveremo quindi tutto il catalogo sui tavoli del Guanto Rosso, oltre a una sorpresa per i fan di Railroad Revolution, ovvero un’espansione che alcuni fortunati potranno provare in anteprima in quel di Modena.

Il nuovo modulo del gioco ferroviario innanzi tutto introduce una nuova modalità di composizione del punteggio, ci saranno elementi unici che i giocatori dovranno sottrarsi a vicenda. In secondo luogo avremo un’azione bonus per ogni colore di lavoratori, alternativa a quella sulla plancetta del giocatore che sarà legata allo spostamento di vagoni sulla mappa. A tutto questo viene aggiunta qualche nuova tessera treno, giusto per non farsi mancare niente.

Io non sono un fan delle espansioni a tutti i costi, ma mi conosco e finirà che la vorrò avere all’istante.

Come di norma, nell’attesa che arrivi Play, potete trovare giochi in quantità su MagicMerchant.it

Rispondi