Star Trek Axanar – Facciamo il punto

La produzione di Axanar è tornata al lavoro, facciamo il punto sul fan film di Star Trek dopo la chiusura della causa intentata da CBS/Paramount.

Come ricorderete, Axanar ha raccolto un’ingente somma durante la campagna di finanziamento, ma CBS\Paramount hanno fatto causa alla produzione, suscitando l’ira di molti fan, Axanar infatti è un progetto di alto livello e, a detta di molti, superiore anche agli ultimi film della saga. Si era parlato tempo fa della chiusura della causa, ma è arrivata solo nella seconda metà di febbraio.

Ecco cosa scriveva Alec Peters qualche settimana fa:

L’accordo raggiunto con CBS ci impone di sottostare in buona parte alle linee guida dei fan film di Star Trek, il limite più stringente è dato dal fatto che non possono esserci più di due episodi per fan film, ognuno della durata massima di 15 minuti. A questo si aggiunga che le linee guida impongono il divieto di realizzare sequel o prequel, quindi non si possono fare delle serie. CBS evidentemente aveva intenzione di distruggere ogni possibilità che venisse realizzata una serie di fan film come Star Trek New Voyages o Star Trek Continues.

Dunque, con queste limitazioni com’è possibile raccontare la storia di Axanar in due episodi da 15 minuti? Beh, sinceramente è una sfida, ma una sfida divertente. Prelude to Axanar durava 21 minuti, titoli di coda inclusi, quindi non molto più di 15 minuti, e abbiamo raccontato una storia piuttosto interessante.

Nelle settimane successive la produzione ha lanciato una campagna di finanziamento per lo studio, non hanno ottenuto quanto sperato, ma hanno stretto un accordo con il padrone dello stabile, che ha deciso di investire nello studio.

Il 13 aprile leggiamo poi che:

Axanar Productions realizzerà altri progetto, tra cui altri contenuti legati a Star Trek. Stiamo portando avanti tre progetti che celebrano ciò che ci piace dell’universo di Star Trek: l’avventura, la scienza, i personaggi e i fan. Questi progetti ricadranno perfettamente sotto il “Fair use” e non entreranno assolutamente in conflitto con le linee guida di CBS sui fan film di Star Trek.

Facciamo un salto in avanti, fino all’altro ieri, quando Alec ha scritto:

In questo momento sto lavorando al copione dei due episodi da 15 minuti consentiti dal nostro accordo con CBS/Paramound. Secondo la tabella di marcia, la prima stesura sarà completata per la fine del mese, la settimana prossima mi vedrò con Bill Hunt, il mio co-autore.

Mi sono già incontrato con lo staff del trucco e degli effetti speciali che si occuperanno degli episodi 4 e 5 della Guerra dei Quattro Anni che, assieme a Prelude to Axanar (che era l’episodio 3), formeranno un’epica trilogia di Star Trek.

Insomma, Axanar Productions è ancora in piedi e, anche se hanno dovuto rinunciare a raccontare le parti 1 e 2 della storia, credo vedremo due episodi belli come il Preludio, che sicuramente saranno dedicati a Richard Hatch. L’attore purtroppo ci ha lasciati lo scorso febbraio, ma di certo è ben presente nei ricordi degli appassionati di fantascienza.

Che ne dite? Prendiamo in prestito una frase da un altro telefilm per chiudere?

Still flyin’!

Rispondi