Anteprima: Creepy Fall

Grazie agli amici di Uplay ho potuto leggere il regolamento di Creepy Fall, che presto vedrà la luce, ecco un’anteprima di questo gioco.

Creepy Fall è un gioco di Alessandro Montagnani per 2-5 vampiri pronti a mutare forma e ottenere il controllo della città di Creepy Fall, appunto. Il tema è horror, ma in modo molto blando, si tratta di un gioco adatto un po’ a tutti. Partiamo dal link alla scheda sul sito di Uplay Edizioni, dopodiché vediamolo nel dettaglio.

Nella scatola

1 tabellone, 7 Tessere Forma, 1 cartoncino riepilogo, una trentina di gettoni di cartoncino, 2 dadi (uno è un segnaturni). Passando al comparto ligneo che tanto mi piace, troviamo 21 segnalini mostro (streghe, lupi mannari, mostri di Frankenstein, mummie e ghoul), 60 segnalini incantesimi, 3 segnalini ratto.

La partita

Il gioco si divide in sei round, ognuno diviso in fasi, eccole.

Scelta della forma. A partire dal primo giocatore, ognuno sceglie una tessera forma (sono tutte diverse tra loro) e la pone dinnanzi a sé, ne otterrà i benefici, trovandosi ad avere una regola diversa da quelle base per quel round.

Piazzamento. La dotazione iniziale di mostri è a discrezione del giocatore, sarà necessaria qualche partita per capire al meglio quale delle tre combinazioni sia la più adatta al vostro stile di gioco. Ogni giocatore effettua un piazzamento seguendo alcune regole, dopodiché tocca al giocatore successivo e così via, finché tutti i giocatori non saranno più in grado di piazzarne. La scelta non è solo su in quale area piazzare uno dei propri segnalini, ma anche quale segnalino piazzare. Il ghoul è l’unità base, la mummia può essere posizionata dove hai già unità (di norma non è possibile), il mostro di Frankenstein ti consente di posizionare un’altra unità in quell’area…

Risoluzione. È tempo di calcolare chi ha il controllo delle aree, le streghe non valgono nel calcolo delle maggioranze, ma consente a chi l’ha posizionata di ottenere 2 gettoni anima dagli altri giocatori presenti. Le aree consentono ai giocatori di ottenere risorse che possono essere convertite in mostri o incantesimi.

Mercato. È in questo momento che i giocatori possono investire i propri gettoni: i Gettoni Corpo e quelli Amuleto consentono di acquisire nuovi mostri da poter usare nei round successivi, mentre quelli Grimorio consentono di lanciare incantesimi, non sottovalutateli perché danno dei bonus molto rilevanti.

Alla fine del sesto round la partita ha termine, i Gettoni Sangue e i Gettoni Anima vengono convertiti in Punti Potere e chi ne avrà di più sarà il vincitore.

Conclusioni

Leggendo il regolamento non sono riuscito a farmi un’idea precisa di come potrebbe essere Creepy Fall, ma spero di riuscire a fare un salto a provarlo il 1 luglio a Genova in occasione di “Giochi CON il nostro tavolo”, dove sarà disponibile in anteprima, perché mi ha incuriosito.

Trovo azzeccato il tema tipo “Piccoli Brividi”, c’è quel che di horror simpatico (ma che belli che sono i monstermeeple!) che consente a un pubblico molto variegato di poter godersi una partita a Creepy Fall e le meccaniche sono molto semplici: ottieni gettoni, investi gettoni. Capire come ottenere i gettoni, tuttavia, non è una banalità, un elemento fra tutti che lo evidenzia è la scelta della “forma” a inizio round. Ho trovato interessante anche l’elemento magia, costruire il proprio grimorio dà una certa soddisfazione e, visto che per lanciare un incantesimo di secondo livello occorre averne lanciato uno di primo livello, sarà necessario ottimizzare i propri Gettoni Grimorio e costruire un proprio “percorso” per ottenere il massimo dei benefici possibili dal libro degli incantesimi.

Un altro aspetto positivo, dato che le maggioranze sono sempre il punto debole quando si gioca in 2, è che c’è una variante che inserisce dei ghoul neutrali, dovrete vedervela anche con loro nel contendervi le aree.

Insomma, se sarete a Genova per Giochi CON il nostro tavolo, io vi consiglio di provarlo, poi mi saprete dire se vi è piaciuto.

Rispondi