Star Trek Discovery come Game of Thrones: nessun personaggio sarà al sicuro

Sarà la rivincita della sfortunate “magliette rosse” della Serie Classica, ma in Star Trek Discovery nessun personaggio sarà davvero al sicuro, proprio come in Game of Thrones.

Non ci sono solo le suggestioni dalla fortunata serie HBO tra le novità riguardanti Discovery: la prolifica fonte d’informazioni che si sta rivelando in questi giorni Entertainment Weekly ci dice qualcosa di più anche sulla U.S.S. Discovery, sul ruolo dei Klingon, del redivivo Harry Mudd e su come la nuova serie intenda omaggiare l’estetica degli anni ’60 attraverso alcuni oggetti di scena.

I Klingon avranno un ruolo fondamentale

EW anticipa che vedremo “un sacco di Klingon” in Discovery.

Del resto la nuova serie è ambientata storicamente nel bel mezzo della guerra fredda tra L’impero Klingon e la Federazione; la situazione precipiterà a causa di un qualche evento che porterà i Klingon a scegliere T’Kuvma (interpretato da Chris Obi) come loro leader.

Lo scopo di T’Kvuma sarà quello di unire insieme tutte le casate Klingon, “costi quel che costi”.

Il leader dei Klingon T’kuvma (Chris Obi) in una scena del trailer della nuova serie Star Trek Discovery

L’influenza di Game of Thrones

Gli showrunner Gretchen J. Berg ed Aaron Harberts hanno anche discusso con EW di quanto la serie Game of Thrones abbia lasciato un segno profondo sul modo di fare televisione; si tratta di un’influenza di cui non può che risentire anche Star Trek: Discovery.

Game of Thrones ha cambiato il modo di fare televisione. Hanno quasi reso difficile al pubblico affezionarsi ai personaggi, perché non si sa se verranno fatti fuori dalla serie. Quella serie ha influenzato tutte le serie prodotte in seguito.

– Gretchen J. Berg
 Non useremo la morte dei personaggi a cuor leggero, tanto per fare spettacolo. Ma quando succederà, vogliamo essere sicuri che la gente avverta sul serio la perdita.
– Aaron Harberts

La U.S.S. Discovery è un vascello scientifico

EW dichiara anche che la Discovery sarà un vascello adibito principalmente a scopi scientifici e sarà una nave più moderna rispetto alla Shenzhou, vista nel trailer.

Il particolare interessante da notare, qui, è che questa informazione sembra in qualche modo non conforme alla rivelazione precedente fornita sul personaggio di Jason Isaacs, il Capitano Gabriel Lorca della Discovery, descritto come “un brillante tattico militare“.

Che questa apparente discrepanza abbia a che vedere con le tensioni che si creeranno a bordo della nave? O si tratta di informazioni non del tutto precise?

Harry Mudd sarà un po’ meno… eccentrico

È ormai noto che Rainn Wilson interpreterà Harry Mudd in DSC, in più di un episodio. Secondo EW, l’Harry Mudd che vedremo nella nuova serie sarà “una versione del personaggio più coi piedi per terra“, rispetto a come lo abbiamo conosciuto nella Serie Originale.

Chiaramente, considerando il periodo temporale in cui è ambientata Discovery, conosceremo una versione di Harry più giovane di quella incontrata da Kirk & Co. e probabilmente sarà un po’ meno bighellone, anche se si tratta pur sempre di un personaggio poco limpido che agisce al di fuori dei regolamenti della Flotta Stellare.

 

 

 

Tecnologia retrò

L’argomento tecnologia è sempre un fronte caldo per i fan di Star Trek.

Si deve ancora considerare canonica l’arcaica tecnologia futuristica immaginata negli anni ’60? Discovery terrà in maggior considerazione l’epoca del Capitano Kirk o quella del Capitano Pike? E come si concilierà tutto questo con quanto visto nella serie Enterprise?

Probabilmente EW ha avuto modo di dare uno sguardo a qualche fotogramma dello show non ancora pubblicato, perché afferma:

Aspettatevi alcuni design retrò degli anni ’60 nel nuovo show, ivi compresi phaser, tricorder e comunicatori vecchia scuola

– Entertainment Weekly
Un Comunicatore della nuova serie Star Trek Discovery. Decisamente retrò - TG TREK: Notizie, Novità, News da Star Trek

Quel poco che abbiamo potuto vedere dalle foto ufficiali, sembra confermare questo pronostico.

Per restare aggiornati su tutto ciò che riguarda l’universo di Star Trek, tenete d’occhio il blog TG TREK!

Rispondi