Bridge Crew, il primo videogioco di Star Trek per la realtà virtuale

Ubisoft e Red Stone Entertainment hanno da poco pubblicato Bridge Crew, il primo gioco di Star Trek pensato per visori Oculus Rift e HTC Vive!

Si tratta di un gioco di ruolo ambientato nella linea temporale Kelvin, la stessa dei film Trek di J.J. Abrams. I giocatori si troveranno a bordo della nave stellare Aegis, impegnata ad esplorare zone sconosciute dello spazio alla ricerca di un nuovo mondo per i Vulcaniani superstiti.

Le missioni si svolgeranno a bordo della nave, dove fino a quattro giocatori contemporaneamente, possono assumere un ruolo e una loro postazione specifica sul ponte di comando. Ci saranno inoltre sezioni esplorative e classici scontri a fuoco.

I programmatori assicurano:

I membri dell’equipaggio si troveranno di fronte a decisioni difficili, come quelle che ci si aspetta di trovare in un episodio di Star Trek; […] Come nella serie, non c’è una sola risposta corretta.

Tre giocatori d’eccezione hanno potuto provare Bridge Crew; si tratta di Jery Ryan (7di9 – VOY), LeVar Burton (LaForge – TNG) e Karl Urban (McCoy – J.J. Verse), che ne sono rimasti letteralmente stupefatti!

Nel caso il numero di giocatori umani non fosse sufficiente, l’intelligenza artificiale occuperà le postazioni vacanti e – grazie alla collaborazione con IBM ed il loro software di riconoscimento vocale Watson – sarà possibile impartire gli ordini verbalmente anche ai giocatori controllati dal computer.

Si possono impersonare uno dei seguenti ruoli: Capitano, Ufficiale Tattico, Timoniere o Ingegnere. Il gioco può essere affrontato da soli o in modalità cooperativa insieme ad altri giocatori, in locale e online. Sarà possibile interfacciarsi con piattaforme diverse quindi – anche se i vostri amici hanno un sistema di realtà virtuale diverso dal vostro – potrete ancora giocare insieme.

Come bonus speciale, sarà possibile giocare anche dal ponte di comando della mitica U.S.S. Enterprise NCC-1701 della Serie Originale grazie alla modalità Ongoing Missions, che genera nuove missioni casuali da affrontare di volta in volta.

Le prime recensioni sono (quasi tutte) positive: il gioco ha raggiunto un rating di 78/100 su Metacritic ed è stato accolto bene sia come gioco di Star Trek sia – più in generale – come gioco per la realtà virtuale.

Ecco alcuni commenti:

La magia di Star Trek non sta nell’astronave ma nel suo equipaggio e Star Trek: Bridge Crew ricrea questa meccanica perfettamente.
Gaming Trend

Il gioco è già eccellente così com’è ma, con alcuni piccoli ritocchi, potrebbe diventare il titolo che stavamo tutti aspettando per spingere la vendita dei sistemi di realtà virtuale.
Attack of the Fanboy

Star Trek: Bridge Crew è verosimilmente l’esperienza di Star Trek più autentica prodotta fino ad ora. – Mic

Tuttavia il gioco non è esente da qualche critica, specialmente su due aspetti: la brevità della modalità storia e il livello di difficoltà in modalità giocatore singolo.

Ad esempio, se da un lato UploadVR definisce il gioco “Grande” con un punteggio di 8 su 10, dall’altro aggiunge:

La modalità giocatore singolo è molto difficile ma giocabile. La maggior parte del tempo sarà comunque impiegata in modalità Ongoing Missions, con missioni generate in maniera casuale, perché la campagna principale è breve e superficiale. Quindi, se cercate un gioco che ricrei la natura esotica e cerebrale di Star Trek, potreste restare un po’ delusi.
UploadVR

Star Trek: Bridge Crew è disponibile in formato digitale su Steam ed è possibile ordinarlo in versione scatolata su Amazon.

Per restare aggiornati su tutto ciò che riguarda l’universo di Star Trek, tenete d’occhio il blog TG TREK!

Rispondi