The Orville: Brannon Braga promette storie “serie” in stile Star Trek

The Orville, la nuova serie tragicomica di Seth MacFarlane (I Griffin), si ispira così tanto a Star Trek che il Produttore Esecutivo pensa anche ad episodi “seri”.

Anche se la serie si inserisce nel filone dramedy, MacFarlane ha dichiarato che “The Orville avrà più cose in comune con Star Trek che non con Futurama” e tenterà di raccontare storie fantascientifiche “serie”.

Brannon Braga – Produttore Esecutivo di The Orville e vecchia conoscenza dei fan di Star Trek, in quanto autore e produttore delle serie ambientate nel 24° secolo – ha ribadito il concetto riferendosi ad un episodio di Star Trek: Voyager intitolato “L’Origine della Specie“.

Chiacchierando su Twitter con un fan dell’episodio (scritto proprio di suo pugno insieme a Joe Menoski), Braga ha detto:

In quell’episodio c’è esattamente il tipo di narrazione che mi manca di più, e che riproporremo in The Orville
— Brannon Braga (@BrannonBraga) July 7, 2017

Per chi non lo ricordasse, nell’episodio L’origine della specie (terza stagione di  Star Trek: Voyager) uno scienziato Voth – una specie di alieni rettiloidi – scopre un legame genetico con gli umani che lo porta ad ipotizzare una diretta discendenza dai dinosauri Terrestri sopravvissuti all’estinzione. Dalle alte sfere però, la scoperta viene censurata e lo scienziato accusato di eresia.

Da una citazione all’altra, lasciamo Star Trek: Voyager e passiamo a The Next Generation:

Quello che vedete nella foto più su è il Bar di Prora della USS Orville (con tanto di simil-replicatori sullo sfondo): inutile dire che ricorda molto da vicino quello dell’Enterprise-D!  A questo punto manca solo un cameo di Guinan/Woopi Goldberg!

Rispondi