Star Wars Episodio VIII – le Custodi di Anch-to

Ieri parlavamo dei Porg che vedremo ne Gli ultimi Jedi, oggi vediamo le Custodi.

Ne Gli ultimi Jedi vedremo un ordine monastico tutto al femminile su Anch-To: le Custodi. Rian Johnson, il regista del film ha spiegato:

Sono alieni un po’ pesci, un po’ uccelli che vivono su un’isola, vivono lì da migliaia di anni e, in sostanza, tengono in piedi le strutture sull’isola.

Le custodi sono un po’ più antropomorfe dei Porg. C’è una persona all’interno (Daisy Ridley ha detto che una sua amica ne ha interpretata una), indossano abiti e parlano una lingua aliena.

Sono tutte femmine e volevo che sembrassero lontanamente una specie di mini convento. Il team di Neal Scanlan le ha disegnate, il costumista Michael Kaplan ha realizzato questi vestiti da lavoro che riflettono uno stile di vista spartano, un po’ da suore.

Johnson ha spiegato che possono comunicare tramite una “Lingua ittica bolleggiante un po’ scozzese” e che non sono entusiaste di avere Skywalker sul pianeta, anche se ne tollerano la presenza. Sono esseri anfibi e potrebbero essere usciti dal mare per occuparsi degli edifici sulle isole scoscese di questo arcipelago eoni fa.

Si intuisce che in qualche momento sono tornate o occasionalmente ritornano in mare, ma quando le vediamo sono creature di terra. Sono un po’ delle matrone corpulente, ma hanno dei piedini da uccello. È stato molto divertente lavorare con queste creature sul set.

Qualcuno le ha già bollate come “eccessivamente suore” e c’è chi si è lamentato del fatto che siano le donne a fare da custodi, in realtà non è per niente strano che ci siano ordini mono-genere, quale che sia la loro missione, basta guardare il mondo in cui viviamo. Scopriremo più avanti se abbiano realmente un certo peso nella trama o se siano soltanto figure sullo sfondo.

Fonte: EW

Rispondi