Michael K. Williams è la prima vittima del cambio di regia del film su Han Solo

Michael K. Williams è stato tagliato dal film a causa delle nuove riprese necessarie al film su Han Solo dopo il cambio della regia.

Come era prevedibile, il cambio di regia del prossimo “A Star Wars Story”, dedicato a Han Solo, ha iniziato a mietere vittime e la prima è stata Michael K. Williams.

In un’intervista, l’attore, noto ai più per The Wire e Boardwalk Empire, ha spiegato:

Quando Ron Howard è stato assunto per finire il film, c’era la necessità di alcune riprese da ripetere per quanto riguarda il mio personaggio, al fine di seguire la direzione in cui i produttori volevano che Ron portasse il film. Per queste riprese avrei dovuto salire su un aereo un mese fa per andare a Londra ai Pinewood Studios, ma mi trovo sul set in Africa. Questione di impegni, non sarò disponibile fino alla fine di novembre, dopo Hap e Leonard. Aspettare me, per loro avrebbe significato spostare l’uscita nei cinema, che credo sia a maggio 2018. Gli servivo ora e non potevo esserci, per cui hanno dovuto fare zac-zac-zac.

Williams ha poi aggiunto:

Non penso che questa sia un’uscita definitiva dalla famiglia di Star Wars. Me ne sono andato con un’ottima sensazione e spero che la cosa sia reciproca. La famiglia Lucas è un gruppo fantastico.

Un vero peccato, avrei visto volentieri un attore del genere in Star Wars, ma questo avvenimento ci dice anche che i lavori a Han Solo: A Star Wars Story procedono spediti e l’uscita probabilmente rimarrà programmata per il 25 maggio 2018.

Fonte: io9

Rispondi