Verso Lucca C&G 2017 – Asterion/Asmodee

Terzo episodio della rubrica verso Lucca C&G, tempo di lasciarvi il link alle puntate precedenti e si parte con Asterion/Asmodee!

La Leggenda dei Cinque Anelli torna con una veste completamente rivista, dalle regole alla grafica.

La Leggenda dei Cinque Anelli è un LCG che vede due giocatori interpretare il ruolo di due dei sette grandi Clan mentre combattono senza esclusione di colpi su svariati fronti, da quello militare, diretto e brutale, a quello insidioso e delicato della politica; il tutto ovviamente cercando sempre di rispettare il rigido codice d’onore imposto dalla complessa e sofisticata società di Rokugan.

Se amate le sfide 1 Vs 1, vi consiglio di dare un’occhiata a questo gioco, oltre alla vittoria militare si può vincere diventando i più onorevoli o far bandire l’avversario, troverete quindi una notevole varietà di strategie.

Se fate un salto sul sito di Fantasy Flight, inoltre, vedrete che sono già pronte alcune aggiunte al gioco, tra cui un’espansione, dei tappetini da gioco fighissimi e parecchi racconti (in inglese) da leggere che aumentano il livello di immedesimazione nella storia.

Il secondo titolo che propone la casa di Correggio è Bloodborne: Il Gioco di Carte, un gioco sotto licenza Sony di Cool Mini or Not basato sull’omonimo videogioco.

Questo gioco con meccaniche sia cooperative che competitive ripropone il tenebroso e inquietante mondo di Yharnam. I giocatori si immergeranno nel loro ruolo di Cacciatori di Mostri con la complicità di uno stile di gioco che può accompagnare solo, molto semplice e coinvolgente, unito alle suggestive illustrazioni tratte dal famoso videogioco.

Si tratta di un gioco per 3-5 giocatori con componenti cooperative, ma è decisamente un gioco competitivo. Nel collaborare per sconfiggere gli 11 mostri che compongono la sfida di una partita, si dovrà cercare di accumulare più sangue possibile, cercando di mettere i bastoni fra le ruote agli avversari. Direi che è decisamente troppo “american” per me che non amo il “push your luck”, non amo tentare la sorte per cercare di fare più punti, ma se invece a voi non dispiace questo tipo di meccanica e siete fan del videogioco, credo sia obbligatorio almeno provarlo, anche perché ha delle illustrazioni davvero notevoli.

L’ultima novità in materia di giochi da tavolo è When I Dream, un gioco per 4-10 giocatori della durata di una ventina di minuti, con tanto di mascherina per gli occhi, sì, di quelle che si usano per dormire.

Un giocatore sarà il Sognatore mentre gli altri interpreteranno gli Spiriti dei Sogni e lo aiuteranno o lo confonderanno a seconda del loro ruolo.

Le fate cercano di aiutare il sognatore a indovinare, i folletti tenteranno di fuorviarlo (ma senza farsene accorgere, chiaramente), mentre gli imbroglioni cercheranno di portare equilibrio nella Forza, cercando di far sì che le carte indovinate e non indovinate siano lo stesso numero.

Come funziona: una persona indossa la mascherina, è il sognatore. Gli altri giocatori, a turno, pescheranno una carta e tenteranno di farla indovinare (fate) al sognatore, o di mandarlo fuori strada (imbroglioni) usando un’unica parola. Avete presente il secondo round di Time’s Up? Se la parola è “Cielo”, una fata probabilmente dirà “Blu” o “Azzurro”, mentre un imbroglione potrebbe cercare di far trovare un nesso logico tra le parole dette in precedenza, ma che porti il sognatore fuori strada, ad esempio dicendo “Pesce”. Se il sognatore indovinerà, la carta andrà tra quelle corrette e a questo punto l’imbroglione tenterà di far sbagliare la carta successiva, in modo da mantenere il numero pari.  A questo meccanismo base molto semplice si abbinano una blanda componente di memoria e narrazione (raccontare un sogno che contenga le parole indovinate consente di avere un punto extra), che rendono When I Dream un po’ più intrigante.

Di certo un gioco che vorrei provare con una compagnia superiore ai 4 giocatori, dove il numero di ruoli in gioco potrebbe rendere un po’ ovvio comprendere “chi è chi”. Da quel che ho potuto vedere, sembra davvero simpatico e il fatto che ci siano due livelli di difficoltà sulle carte (molto ben disegnate), gli fa avere un voto decisamente positivo.

Avevo detto che era l’ultima novità in materia di giochi da tavolo, ma non abbiamo finito! Per concludere parliamo del gioco di ruolo per eccellenza: Dungeons & Dragons, che torna completamente in italiano. Asterion/Asmodee avrà un’area dedicata a D&D 5a edizione, sarà disponibile infatti il Manuale del Giocatore.

 

Se volete preordinare il manuale di D&D scontato e con la spedizione gratuita potete farlo sul sito dei nostri amici di MagicMerchant.it, lo riceverete il giorno 30 ottobre a casa vostra, ovvero il “Day One”.

Rispondi