Verso Lucca C&G 2017 – ManCalamaro

Nella quindicesima puntata del viaggio Verso Lucca (qui trovate tutte le altre), parliamo di ManCalamaro, che invade l’area games con un sacco di giochi!

Andiamo in ordine di casa editrice di provenienza (sono tutte localizzazioni), così non ci perdiamo niente. Partiamo da iello.

Dopo essere entrato in un quadro magico, Jonas si trova immerso in un mondo fatato. Aiutalo ad attraversare la Foresta Misteriosa e a combattere la Regina di Draconia, una delle creature più pericolose della foresta.

La foresta misteriosa è un gioco cooperativo con una componente di memoria per 2-4 giocatori della durata di circa 20’, nella prima fase si devono memorizzare le insidie presenti nella foresta, nella seconda si dovranno tirare i dadi per ottenerne il più possibile: quando torneremo a voltare le carte foresta sarà bene avere le risorse corrette, altrimenti avremo perso.

King of Tokio è un gioco per 2 – 6 giocatori dove ti trovi nei panni di mostri mutanti, furiosi robot o abominevoli alieni, combattendo in un’atmosfera divertente e caotica. Lancia i dadi e scegli la tua strategia: attaccherai i tuoi nemici? Curerai le tue ferite? Migliorerai il tuo Mostro? Trova la strada giusta per la Vittoria Finale

Probabilmente conoscete già King of Tokyo, è un gioco di mostroni che cercano di diventare il re di Tokyo affrontandosi a colpi di dadi, cubi di energia che ricordano l’Energon dei Transformers (ma qui sono verdi) e abilità speciali. Avvicinatevi a questo gioco solo se vi diverte l’alta aleatorietà e la cattiveria nei confronti degli avversari, nel qual caso adorerete i personaggi di questo gioco.

State assegnando le maschere agli Attori in un teatro Giapponese. Evitate di dare la stessa maschera allo stesso Attore per due volte! Se qualcuno si accorge del vostro errore, vi ruba uno dei Punti Vittoria. D’altra parte, se siete voi ad accorgervi dell’errore di un altro giocatore, il punto vittoria lo rubate voi…

In Kabuki 2-6 giocatori dai 6 anni in su si sfidano in un gioco di memoria con carte tonde tipo Dobble. Nel proprio turno i giocatori devono pescare una carta maschera dalla pila centrale e posizionarla sulla propria pila o su quella di un avversario, ma se qualcuno pensa che quella maschera sia già stata messa in quella pila può fermare il gioco: se ha ragione otterrà gettoni vittoria.

Regni storicamente rivali sono in competizione tra loro per mettere assieme la più valorosa banda di eroi di tutto il reame! Il tuo obbiettivo: essere il primo a reclutare 6 diversi eroi per inziare la tua avventura!

Se cercate un gioco dove mettere in azione la vostra faccia tosta, date un’occhiata a Heroes for Rent, dove giocherete carte segretamente, cercando di far scartare gli eroi ai vostri avversari grazie ai vostri bluff e userete le abilità dei vostri per avere bonus o fare sgambetti a destra e manca.

l sole splende nel bosco di Abysmal e voi state passeggiando senza pensieri, con l’arma ben salda alla vita e sogni di avventura nella testa. Lungo il cammino vi fermate davanti alla porta di un Dungeon diroccato. Qui devono essersi svolte grandi battaglie, un segnale sicuro che all’interno ci sia il prezioso tesoro. Questo deve proprio essere il Dungeon di cui avete tanto sentito parlare nelle ballate del vostro villaggio…

Forse conoscerete anche Welcome Back To The Dungeon, il sequel di Welcome To The Dungeon. Si tratta di un push your luck dove scommetterete sulla possibilità di battere i mostri che voi stessi e i vostri avversari avrete aggiunto al dungeon.

De Le montagne della follia saranno disponibili solo 150 copie, ed è senz’altro degno di nota:

1931: Durante una spedizione in Antartide un gruppo di scienziati ha portato alla luce i resti di un’antica città di proporzioni gigantesche nascosta dietro ad una catena montuosa apparentemente insuperabile. cooperare e comunicare in modo efficace per poter scalare la montagna, trovare le reliquie e scappare da questo luogo maledetto.

Case? No, no, montagne della follia. Dovrete condurre la vostra spedizione sulla vetta della montagna, collaborando con i vostri compagni, ma il tempo per comunicare è poco (occhio alla clessidra) e man mano che salirete, affronterete un grado di follia sempre più crescente, il che si rifletterà anche sul modo in cui vi sarà concesso parlare e renderà le comunicazioni un tantino ardue. Per me è un gioco da provare.

Costruisci la casa sull’albero più grande e fantastica! Scegli le carte migliori per creare delle serie in base al loro valore o al loro colore e guadagnare così più punti. Tieni però d’occhio la casa sull’albero degli altri giocatori, perché alla fine del tuo turno dovrai dare al giocatore alla tua sinistra tutte le carte che hai in mano.

Se cercate qualcosa di estremamente rapido, ecco Way Up High: 10 minuti a partita. Un gioco di raccolta set e draft dove dovremo realizzare un treno con un meccanismo tipo domino, passando al giocatore successivo le carte che non avremo utilizzato. Un giochino semplicissimo, con possibilità di cattiverie ed estremamente trasportabile. Questo gioco dovrebbe essere solo in dimostrazione, causa imprevisti lo vedremo sugli scaffali a gennaio.

In Oceanos sei il Capitano di una Spedizione e ti immergi nelle profondità dell’oceano a bordo del tuo sottomarino.
Colleziona straordinarie specie animali, scopri la barriera corallina più grande e recupera tesori dimenticati con l’aiuto dei tuoi palombari. Non dimenticare di potenziare il tuo sottomarino durante il viaggio se vuoi riportare in superficie tutte le meraviglie scoperte. Attenzione però alla maledizione del Kraken!

Di Oceanos abbiamo già parlato in un’anteprima, si tratta di un gioco subacqueo per 2-5 giocatori con dei sottomarini modulari bellissimi. Vi rimando all’articolo per saperne di più.

Diamant vi porta ad affrontare una spedizione all’interno della Caverna Tacora, nota per i suoi diamanti… ma anche per le sue temibili trappole! Avventuratevi nelle profondità della caverna e decidete, passo dopo passo, se continuare il vostro percorso o se tornare prudentemente al campo base per salvare i vostri tesori.

Chiudiamo il capitolo iello con Diamant, un gioco per 3-8 avventurieri basato sul push your luck: continuare a esplorare il tempio alla ricerca di pietre preziose ma rischiare di perdere tutto o mettere in saccoccia quelle trovate e tornare a casa?

Siete appassionati di miti antichi, guidati da oscure e seducenti voci esplorerete luoghi inquietanti e sconvolgenti alla ricerca di indizi. Raccogliendone a sufficienza, potrete aprire i Portali per osservare questi luoghi oscuri, a meno che non preferiate rendere pubblica la vostra ricerca, gettando i vostri avversari nella follia.

Cambiando casa editrice e passando a Fun Forge, troviamo la localizzazione di Pocket Madess, un gioco di carte dove dovrete realizzare set o scale, facendo attenzione ai poteri dei mostri che utilizzate e cercando di rifilare cubetti follia agli avversari. Anche in questo caso vi invito a dare un’occhiata alle illustrazioni, davvero molto belle.

Arriviamo alla famiglia Blackrock Games con Niente da dichiarare

Sei un contrabbandiere e cerchi di costruire la tua fortuna trasportando merci legali ed illegali. Il trasporto è altamente rischioso perché gli altri giocatori hanno la possibilità di controllare il tuo carico e possono anche confiscartelo se trovano merci discutibili. Bluffa, negozia al meglio e sarai il vincitore.

Merci legali, merci illegali, ogni giocatore dovrà cercare di contrabbandarne il più possibile: non solo valgono un sacco di soldi, ma daranno un consistente malus nel caso vi restino in mano. Decisamente un gioco da faccia di bronzo!

The Boss ci porta negli USA: una carta coperta per città, mentre tutte le altre sono in mano ai giocatori, che dovranno giocarne una alla volta, rivelando sempre più informazioni sulla carta coperta. Quando intuirete cosa c’è sotto la carta, dovrete valutare se cercare o meno di prendere il controllo della città, attenzione a non prendere una cantonata, però…

Anche Occhio alla scimmia è un gioco dove dovrete mischiare faccia di bronzo e prontezza di riflessi. Chi è la scimmia? Imitate ciò che stanno facendo gli altri, altrimenti verrete scoperti!

Haru Ichiban significa “Prima brezza di primavera” in Giapponese. Nei giardini dell’Imperatore la primavera risveglia lentamente la natura. Le carpe, le rane e le libellule si riscaldano ai primi raggi di sole primaverile. Due apprendisti giardinieri competono per guadagnarsi l’ambito posto di giardinieri imperiali. Dovranno dimostrare la loro bravura sfruttando la prima brezza di primavera per far sbocciare le ninfee e usarle per creare le combinazioni più armoniose.

Haru Ichiban è un gioco di Bruno Cathala, a occhio è uno di quelli che più mi intriga tra quelli di questa lista, sia per l’estetica, sia per le meccaniche: i fiori che capitano in mano hanno un che di casuale, ma posizionarli sulle ninfee ne ha ben poco. Le possibilità di spostare le ninfee e l’utilizzo delle rane possono fare la differenza, sono curioso di provarlo!

Doggy Bag avrebbe dovuto arrivare a Lucca, ma uscirà invece a gennaio.

Siamo a Londra all’inizio del XIX secolo e un gruppo di cani randagi è controllato dal terribile Faina, che li obbliga a rubare ossa in tutta la città. Durante la notte i cani cercano di riprendersi parte del bottino, ma Faina dorme con un occhio aperto!

2-6 randagi si affrontano in questo gioco di bluff e push your luck, cercando di sottrarre a Faina più ossa possibili, per soddisfare i propri obiettivi.

Nella famiglia Bombyx arrivano Capitan Carcassa e La banda dei pinguini

Capitan Carcassa

Ad ogni turno i giocatori rivelano una dopo l’altra le carte dal Mazzo Bottino per scoprire i tesori. Questi hanno 10 simboli possibili, per ogni simbolo all’interno del mazzo ci sono 6 carte. Fermati in qualunque momento per raccogliere le carte e riportare le tue meraviglie in superficie. Non sfidare troppo la sorte però…se riveli una seconda carta con lo stesso simbolo la spedizione fallisce; perdi tutte le carte girate fino a quel momento e il turno finisce!

Anche questo gioco ha una meccanica di push your luck e illustrazioni molto curate, potreste preferirlo ad altri per l’ambientazione “subbaqqua”.

La banda dei pinguini

Per salvare i vostri pinguini dallo scioglimento dei ghiacci, scegliete adeguatamente, tra le vostre folli reclute, quali partiranno alla conquista delle Zone Strategiche (l’Antartico, il Deserto, la Giungla, la Città e la Luna) e quali verranno mandati a sabotare i piani dei vostri avversari.

In questo gioco usate i vostri pinguini per diventare i padroni del mondo, durante il vostro turno passerete una carta della vostra mano a ogni vicino, cercando di rifilare loro le peggiori e ne giocherete una davanti a voi per cercare di ottenere il predominio su più zone possibili. Il fatto che sia di Cathalà, arrivi al quinto giocatore e duri solo una ventina di minuti… sono tutte caratteristiche positive, se poi sommiamo la scatola di latta e i pinguini (e già l’immagine sembra urlare Skipper, Kowalsky, Rico e Private)… dai, una prova la si deve fare.

Ka-Woom è un gioco Huch & Friends e vedrà i giocatori alle prese con la costruzione di torri fatte di componenti di legno mentre i sabotatori useranno le catapulte per tentare di abbattere le costruzioni e impedire agli avversari di fare punti.

Si tratta di un gioco da 2-5 giocatori da 6 anni in su che promette una mezz’ora di catapultate sulle torri del costruttore di turno, se avete giocatori in erba in casa, vale la pena dare un’occhiata.

Chiudiamo con Contrast di Pink Monkey

In questo gioco dovrete giocare carte per definire un tratto di un’immagine (Rosso, giallo, blu, verde, grande, piccolo, pesante, leggero, grosso, sottile, rotondo, quadrato). L’immagine è comune, ma cosa sceglieranno gli altri giocatori? In ogni round fanno punti solo coloro che hanno giocato il simbolo più gettonato dai giocatori, ma solo se non è stato scelto da tutti!

Se non riuscirete a essere a Lucca, unitevi al team #luccant e dirigetevi su MagicMerchant.it, che ha una catapulta speciale che recapiterà giochi da tavolo alla vostra dimora in men che non si dica (senza nemmeno una ammaccatura, tranquilli)!

Rispondi