Andrea Angiolino – Storie di giochi

Ho recentemente avuto modo di leggere “Storie di giochi”, un libro di Andrea Angiolino che ci racconta l’origine dei giochi che tutti conoscete, ma anche di molti che non avete mai sentito!

Sapevate che c’è un gioco che si chiama Il cadavere squisito? Magari, come me, ci avete anche giocato, ma non sapevate che fosse questo il suo nome.

Chiacchierando con Andrea Angiolino, abbiamo parlato di questo libro, “Storie di giochi”, che porta come sottotitolo “dal nascondino al Sudoku”, ma in realtà va dall’Acchiapparella alla Zara. Grazie a Carlo Gallucci editore, ho avuto modo di leggere il libro, ed è davvero una piccola (ma nemmeno tanto piccola) chicca per noi appassionati di giochi.

Sono in difficoltà nel parlare di questo libro, un po’ perché è diviso in tanti frammenti, ed è difficile scegliere uno o l’altro, al contempo non voglio rovinarvi la lettura con una serie di spoiler, mi limiterò quindi a dire che Andrea girovaga non solo per l’Italia, ma per il mondo intiero e spazia dall’enigma della Sfinge e il Gioco reale di Ur (XXVII secolo a.C.) a Dungeons & Dragons ed Exploding Kittens.

In mezzo troviamo un mondo di giochi, di aneddoti e di autori, da Erno Rubik a Spartaco Albertarelli, passando per La guerra dell’Anello, di Di Meglio\Maggi\Nepitello. Andrea tralascia, per ovvi motivi, l’auto citazione, mancano quindi i giochi elencati in ben 12 pagine su Boardgamegeek.com, il più celebre dei quali è probabilmente la famiglia di Wings of Glory \ Wings of War, Wargame di battaglie aeree con aeroplani stupendamente predipinti che grazie all’intuitivo metodo di spostamento basato sulle rotte tracciate sulle carte da gioco ricrea scenari adrenalinici e immediati ma non per questo privi di tattica e strategia, che oggi vede una sua rivisitazione su Kickstarter in una veste “Guerra dei Mondi”, con Tripods and Triplanes.

Come dicevo, ho cercato un titolo di cui parlare, uno in particolare, ma non ho saputo scegliere. Le 180 pagine di questo libro sembrano tante, ma scivolano via senza nemmeno accorgersene. Il lettore viene trasportato con leggerezza attraverso storie di giochi dei quali magari nemmeno conosceva l’esistenza, pagina dopo pagina.

La cosa che mi manca, per completare l’esperienza, è ascoltare lo stesso Andrea presentare questo libro, poiché tutte le volte che mi è capitato di chiacchierare con lui, sono rimasto rapito dai suoi racconti. Non sarà un caso, se è uno dei due autori de Il Dizionario dei Giochi.

Se siete dalle parti di Roma, potete arrivare là dove non riesco ad arrivare io, domani infatti troverete Andrea Angiolino a Più libri più liberi.

Da nascondino al sudoku, Storie di giochi

Roma, venerdì 8 dicembre 2017 ore 16:30

La Nuvola – Eur, Sala Marte

Se non potete essere presenti, vi consiglio di acquistare il libro direttamente sul sito dell’editore, dove è scontato del 15%, vi assicuro che saranno 12,75€ ben spesi e potrete anche sfruttare questa idea per Natale, se conoscete una persona appassionata di giochi, ma a cui non sapete che gioco regalare.

Rispondi