Carrie Fisher e le battute aggiuntive ne Gli ultimi Jedi

La registrazione di battute dopo le riprese è prassi comune, ma cosa si può fare quando l’attrice in questione non è più tra noi?

La morte di Carrie Fisher ha influito sul mondo di Star Wars a parecchi livelli, il primo ovviamente è quello personale, l’attrice che ha dato il volto a Leia Organa aveva infatti un rapporto con attori e staff di Lucasfilm che andava oltre il suo lavoro al di là della telecamera, ma ovviamente ci sono state ripercussioni anche a livello lavorativo.

Sappiamo che le riprese di Episodio VIII erano riprese, ma non tutti i dialoghi andavano bene per il montaggio finale. Rian Johnson ha spiegato come sono riusciti a risolvere questo problema:

Abbiamo avuto da lavorare parecchio sul suono e non è stata una passeggiata, ma ce la siamo cavati. I ragazzi del suono sono veramente in gamba e siamo riusciti a estrarre le sue battute e riutilizzare dei frammenti qui e lì. Si fa quel che si può.

Gli ultimi Jedi uscirà tra 4 giorni, il momento di salutare una volta per tutte Carrie Fisher è davvero arrivato…

Fonte: io9

Rispondi