Pablo Hidalgo spiega come George Lucas abbia influenzato la trilogia sequel

Diverse idee di George Lucas per la nuova trilogia sono finite negli episodi 7 e 8, come spiega Pablo Hidalgo in questa nuova puntata di Pablo Hidalgo risponde.

Star Wars News Net riporta una serie di informazioni molto interessanti sulla nuova trilogia (7-8-9), alcune arrivano da Bryan Young, del podcast Full Of Sith, che su Twitter ha sottolineato come diversi elementi de Il risveglio della Forza e de Gli ultimi Sith fossero mutuati dalle idee di Lucas per il seguito di Episodio VI, tra cui alcuni concetti chiave di Kylo Ren, ovvero che avrebbe tradito lo zio e, infine, ucciso il padre. Rey, a sua volta, avrebbe convinto Luke a riprendersi d’animo e intervenire. Tutto questo avrebbe dovuto avvenire in Episodio VII, mentre alla fine la storia si è sviluppata diversamente.

Hidalgo è intervenuto nella discussione spiegando che i fatti de Gli ultimi Jedi, inizialmente facevano parte del primo capitolo della nuova trilogia

In senso generale, l’idea originaria di 7 è iniziata a metà di quello che oggi conosciamo come 8.

Episodio 7, inizialmente, avrebbe dovuto riguardare il passaggio di Ben Solo al Lato Oscuro…

La caduta del figlio verso il Lato Oscuro è sempre stata in ballo. Semplicemente, alla fine, si è deciso che fosse già un fatto assodato.

Young ha poi discusso con un fan dell’Universo Espanso (oggi “Legends”), che sosteneva che l’U.E. fosse più vicino alla visione di Lucas (tra l’altro non si capisce bene quale parte, visto quanto era variegato). Hidalgo si è aggiunto alla conversazione raccontando la storia di alcuni nomi:

Skyler e Kira (e Kira non era il primo nome proposto, ce ne sono stati almeno un paio d’altri) sono diventati, alla fine, Finn e Rey. L’Uccisore di Jedi da Talon che corrompe il Figlio è diventato il Figlio. Uber è diventato Snoke. Il punto iniziale si è spostato. Ecc. ecc. ecc.

Il Figlio e l’Uccisore di Jedi sono due appellativi di Kylo Ren, mentre Talon è un’idea che Lucas aveva mutuato dall’Universo Espanso: si tratta di una Twi’lek Sith.

Hidalgo ha poi sottolineato la differenza tra la bozza di storia di George Lucas e il copione di un film:

Penso che il fatto che un sacco di gente lo chiami “copione” dimostri che in realtà non conoscono l’argomento di cui parlano.

In ultimo Hidalgo ha spiegato che Skyler (Finn) in una delle stesure della storia aveva un ruolo ben diverso:

Skyer era il Figlio in alcune delle versioni, ma non sta a me spiegare come si sarebbe sviluppata la storia.

E quindi, con buona pace di coloro che invocano il ritorno di Lucas, questa trilogia parte proprio dalle idee del buon vecchio George, anche se diverge sensibilmente in quanto non verte più sulla famiglia Skywalker, ma diventa il passaggio di testimone che Lucasfilm aveva in mente.

Rispondi