Nemesis: News sull’Espansione Aftermath

Nuove, nuovissime notizie sullo stretch goal più atteso di Nemesis: l’espansione Aftermath.

Nel nuovo update si parla di Aftermath, l’attesissima espansione di Nemesis che verrebbe sbloccata con uno stretch goal finale.

Tra le varie idee e proposte degli utenti, una è stata la più popolare: un androide. Una sfida che sembra interessare molto sia dal punto di vista del design che dal punto di vista dell’impatto sul gioco.

Awaken Realms, in questo update, ci chiede un nostro parere. Soprattutto dal punto di vista estetico della miniatura che riguarderà proprio questo androide. Qui sotto troverete un’immagine di varie idee del concept, dal quale sicuramente trarrà ispirazione il nuovo personaggio.

Qui sotto invece vengono mostrati i vari concept per il viso dell’androide. Le varie idee differiscono tra loro per un grado di meccanizzazione sempre più visibile.

Meccanica del gameplay dell’Androide

Per quanto riguarda il gameplay, pare che l’androide potrà essere utilizzato non solo nell’espansione Aftermath, ma anche nel gioco base.

Ecco alcuni dei punti salienti di questo personaggio:

  • Non sarà un personaggio come gli altri e ciò è confermato dal fatto che tra i suoi obiettivi non sarà previsto che sopravviva! Ciò rappresenta di sicuro una differenza notevole rispetto al resto della squadra di personaggi a bordo di Nemesis.
  • Dopo che sarà morto il primo giocatore, invece di prendere il controllo di un Intruso e passare di fatto al “dark side”, esso potrà prendere il controllo dell’androide. Calando tutto ciò all’interno della storia e ambientando questo cambio di ruolo, tutto ciò viene spiegato semplicemente come un meccanismo automatico per cui, alla morte del primo membro dell’equipaggio, la nave attiverà questo androide. Parliamo sostanzialmente di una sorta di dispositivo di emergenza, direi quindi ben giustificato.
  • L’androide avrà meno tempo per completare l’obiettivo, ma sarà relativamente più forte degli altri personaggi.
  • Nell’espansione Aftermath, un giocatore potrà decidere di giocare l’androide sin dall’inizio. Inoltre viene applicato una sorta di limite di tempo sull’uso della propria batteria, questo per bilanciare il fatto che l’androide è più forte degli altri personaggi. In sostanza: dopo un certo tempo esso si disattiverà, ciò comporterà, quindi, meno tempo a disposizione per completare i propri obiettivi.

Che dire, un’espansione sicuramente interessante. Nuova linfa sia dal punto di vista della storia che dal punto di vista del gameplay. Le novità non sono di certo finite qui. A presto, con le prossime news!

Rispondi