Laurence Fishburne, la gente che crede che sia Morpheus e come ci si dovrebbe comportare

Fishburne parlando di uno dei suoi ruoli più famosi ha raccontato alcuni aneddoti riguardanti i fan. Ma come ci si dovrebbe comportare quando si incontra un personaggio famoso?

Di certo Laurence Fishburne non ha carenza di personaggi nel suo carnet, la sua carriera è iniziata nel 1973 con un ruolo in una soap opera di ABC e da allora non si è più arrestata, anche se il ruolo che lo contraddistingue più di ogni altro è quello di Morpheus in The Matrix. Quello di Morpheus è un ruolo a cui è affezionato, ma alcune persone faticano a discernere fantasia e realtà, chiamandolo Morpheus per strada e citandogli pezzi di The Matrix.

Non mi chiamo così.

Negli anni, mi è capitato diverse volte di fare da interprete a personaggi più o meno famosi in qualche manifestazione (Galacticon, Lucca Comics & Games…), da Larry Elmore a Michael Hogan, passando per l’adorabile Kandyse McClure. Forte di questa esperienza, mi sento di darvi un consiglio. Qualora incontriate un personaggio famoso, salutatelo, chiamatelo con il suo nome o cognome REALI (piuttosto cercate su Google al volo con lo smartphone, ma non chiamateli con i nomi dei personaggi) e cercate di fare due chiacchiere riguardo la loro persona, i loro interessi, piuttosto che quelli di questo o quel personaggio che hanno interpretato. Vedrete che saranno molto più ben disposti a fare due chiacchiere in più con voi, magari facendo un parallelo tra il loro modo di fare e quello dei personaggi e scoprirete cose che nemmeno immaginate.

Se invece non sono dell’umore di parlare, non dimenticate che sono persone come voi, provate a pensare se, mentre camminate per strada, ci fossero delle persone petulanti che vogliono fermarvi per proporvi di comprare quell’oggetto o convertirvi a quella religione, come reagireste?

Rispondi