Playtrade, una nuova faccia di Play per gli operatori del settore

Play è il più importante appuntamento per i giochi da tavolo in Italia e quest’anno si arricchisce grazie a Playtrade.

Cosa è Playtrade? Se siete in qualche modo coinvolti nel “dietro le quinte” del settore dei giochi da tavolo in Italia, sicuramente avete già delle informazioni, ma noi abbiamo raggiunto proprio la signora Play Trade (credo che Play sia il nome, ma non ho osato chiedere) e gli abbiamo fatto qualche domanda.

Ciao Play Trade, benvenuta su Geek.pizza, ti vuoi presentare in due righe?

Sono un mix di quattro esperienze che ha raccolto le esigenze di operatori che ruotano intorno a Play e ha voluto definire uno spazio in cui indirizzarle. Lavorando dietro alle quinte di Play ci è parso naturale esprimere queste volontà nel 10° anno di vita.

Raccontaci un po’ di te e, per sommi capi, come è nata questa idea.

Un incontro unico nel panorama del gioco intelligente in Italia, l’opportunità per gli operatori di incontrarsi, conoscersi e crescere insieme. Lo sviluppo del mondo ludico richiede un conseguente maggior impegno per chi del settore fa la propria professione, in varie forme e gradi. Ascoltando le osservazioni di chi questo mondo lo vive, si è pensato fosse il momento giusto per avviare un percorso con l’auspicio possa affermarsi nel panorama ludico.

A chi sei dedicata?

Per il primo anno ci si è concentrati su quattro figure principali. Gli editori e distributori che hanno bisogno di comunicare le proprie linee, i negozianti che devono conoscere le novità, gli autori che propongono i prossimi titoli ed hanno ideato quelli attuali e i giornalisti che questo mondo divulgano.

Chi troveremo, quindi a Play Trade? Come sarai strutturata?

Chi si iscriverà espressamente a questo evento, autore, blogger, game studio o negoziante, entrerà in una area riservata venerdì 6 aprile, dalla mattina alla sera, dove incontrarsi in un salone, animato da un ring dove si dibatterà dei temi più scottanti del mercato con i giurati del gioco dell’anno. E poi 4 sale conferenze dove incontrare i programmi degli editori, dove scoprire le tendenze del mercato e del game store, dove incontrare gli autori affermati e in generale alcuni incontri dedicati ai ferri del mestiere, come la certificazione, il gestionale, i tool del game designer.

Ok, allora raccontaci un motivo per ogni categoria per venire a trovarti.

I motivi… tanti, proviamo: Per un negoziante scoprire le novità e sentire i colleghi raccontare come affrontano i cambiamenti del mercato, per un autore fissare un incontro al tavolo con un potenziale editore e scoprire come lavorano i colleghi, blogger ed editori… beh, direi che loro li hanno già colti visto che abbiamo quasi esaurito gli spazi per le conferenze!

Siamo al giovedì sera, domani Play Trade apre i battenti, con che pizza festeggi?

Amo calzone fritto con salame e ricotta, se vuoi piena tradizione napoletana ed un ripieno che non si vede ma che ti segna!


Se siete interessati, iscrivetevi entro il 16 marzo. Potete scrivere a playtrade@play-modena.it e leggere il programma in evoluzione sul sito Internet di Play Trade.

Rispondi