J.J. Abrams: chi è sessista non è un fan di Star Wars

J.J. Abrams dice la sua su Star Wars, il sessismo e la stupidità da Internet, caratteristiche incompatibili con l’essere fan di Star Wars.

Il regista di Episodio VII e IX prende come esempio Una nuova speranza per rivolgersi ad alcuni sedicenti fan e lo fa senza tanti giri di parole. 

Star Wars è una grande galassia e ci si può trovare veramente di tutto. Se vi sentite minacciati dalle donne e avete bisogno di scagliarvi contro di esse, probabilmente potete considerare Star Wars un nemico. Probabilmente guardando il primo film realizzato da George [Lucas] penserete che Leia fosse troppo diretta o troppo tosta. 

Chiunque voglia trovare da dire su qualcosa, troverà qualcosa da dire. Sembra che Internet sia fatto apposta. 

Quando leggo certe scemenze su Facebook sul fatto che ora i protagonisti sono donne o persone non bianche, penso anche io alla trilogia originale e cerco di capire se queste persone l’abbiano vista, ma poi penso che, al di là dei film, chiunque faccia commenti del genere non dimostra molta intelligenza. Capisco se un film non piace (più che lecito), ma basare un commento sul colore della pelle, sul genere o sulle preferenze sessuali di un personaggio, nel 2018 non è certo sinonimo di intelligenza. Non so voi, ma io sto con Abrams. 

Fonte: io9

Rispondi