Meeple a colazione – Sunset Over Water

Il titolo che scopriamo oggi nasce su Kickstarter dal team già noto per Herbaceous, e ci travolge con i suoi colori e i suoi incredibili scorci di natura.

La bellezza della natura

Se eravate alla ricerca di un filler leggero ma comunque ben ambientato, smettete di cercare, perché l’avete appena trovato. Amanti dell’arte, e non solo, oggi parliamo di Sunset Over Water, e dei motivi per cui ci ha convinto.

  • Lingua: Inglese
  • Dipendenza dalla lingua: media. Testo su alcune carte, ma di facile comprensione.
  • Autore: Steve Finn, Eduardo Baraf, Beth Sobel
  • Giocatori: 1 – 4
  • Età: 8+
  • Durata: 2o min
  • Anno: 2018
  • Meccanica: giochi di prese, raccolta di set
  • Tipologia: filler
  • Tema: arte e natura

Componenti di Gioco

In Sunset Over Water interpreteremo degli artisti e viaggeremo nella Natura Selvaggia trovando la giusta ispirazione qua e là, in un mondo pieno di meraviglie naturali. Avremo solo 6 giorni a disposizione per guadagnare quanta più Notorietà possibile, vendendo i Paesaggi dipinti a fine giornata. Dovremo cercare di completare i Traguardi Giornalieri per ottenere punti extra, ma sempre prestando attenzione agli altri artisti, o ci vedremo sfumare ogni possibilità di farci spazio nel mondo dell’arte.

Chi dorme non piglia pesci, si dice, ma non in questo gioco. L’ordine di turno, infatti, sarà da calibrare alla perfezione, come vedremo fra poco, ma non sempre chi si alzerà all’alba avrà la meglio. La Natura Selvaggia nella quale ci muoveremo non sarà altro che una griglia 5 x 5 costituita dalle Carte Paesaggio, pescate casualmente tra le 60 disponibili. Ogni giocatore posizionerà il proprio Token Artista al centro della griglia e prenderà le Carte Pianificazione del relativo colore. Intorno verrano posizionate le Carte Commissione, una in più del numero di giocatori, insieme al relativo mazzo, le carte Traguardo Giornaliero e il mazzo di Carte Paesaggio con il quale riempire i vuoti che si formeranno nella Natura. Ogni giocatore avrà poi a disposizione una Carta Riepilogo per non dimenticare come è costituito ognuno dei 6 turni, di seguito nel dettaglio.

Meccaniche di gioco

Fase 1 Pianificazione

Ogni giocatore ad inizio turno pesca le prime 3 Carte Pianificazione dal suo mazzo personale e ne sceglie una, rimettendo le altre 2 in fondo dello stesso. Ogni carta riporta la Sveglia, cioè l’ora in cui inizierà la sua giornata, al centro l’Arrampicata, ovvero la direzione nella quale si potrà muovere e il totale dei passi, e infine, sotto forma di Pittura, il numero di carte che potrà raccogliere durante l’escursione. Ognuna riporta una combinazione diversa dalle altre e potrà essere usata solo una volta durante la partita. Tramite le Carte Pianificazione ogni giocatore potrà spostarsi una volta per turno nei meandri della Natura, raccogliendo carte paesaggio per un numero pari al valore riportato sulla carta stessa. I paesaggi così raccolti finiranno nella nostra riserva e rappresentano i quadri che dipingeremo e che potremo cercare di vendere a fine giornata.

Fase 2 Escursione

I giocatori riveleranno contemporaneamente le carte scelte e verrà così stabilito l’ordine di turno della fase Escursione. Inizierà ovviamente chi avrà l’ora più bassa e potrà muoversi sulla griglia di gioco dal punto in cui parte, di un numero pari o inferiore a quello riportato sulla carta. Ad inizio partita tutti i giocatori partiranno dal centro, e solo l’ultimo a muoversi potrà prelevare la carte centrale, se lo desidera. Spostarsi da una carta all’altra costa 1 movimento, e non si potrà cambiare direzione durante un’escursione. Non sarà possibile fermarsi o superare spazi vuoti lasciati nella natura dagli altri artisti, né fermarsi su una carta dove è già presente un altro token. Alla fase di movimento seguirà la fase di Pittura, nella quale ‘dipingeremo’ i paesaggi, raccogliendoli. Se saremo i primi a completare una, o più, richieste presenti sulle Carte Commissioni del turno in corso, potremo vendere i quadri e guadagnare la Notorietà riportata sulla carta. Sarà possibile completare più richieste in un unico turno, ma non si potranno usare le stesse carte per diverse Commissioni. Un volta venduti, i dipinti andranno scartati, e fino alla fine del giro non si rimpiazzeranno gli spazi vuoti lasciati nella Natura, né verranno pescate nuove Carte Commissione. Le carte, coloratissime e pittoresche, riportano i simboli degli elementi naturali presenti nell’immagine, in combinazioni sempre diverse. Starà a noi collezionare i simboli Cascata, Tramonto, Montagna, Fiori Selvatici o Costa in base alle richieste. Il Traguardo Giornaliero,  infine, verrà ottenuto dall’ultima persona che rispetterà i requisiti, se necessario rubandolo anche ad un altro giocatore che ha svolto il turno in precedenza.

Fase 3 Pulizia

Al termine di ogni round, gli spazi Natura vuoti vengono riempiti con nuove carte, partendo dall’alto a sinistra, anche in presenza dei token dei giocatori. Vengono pescate nuove Carte Commissione, se necessario, e un nuovo Traguardo Giornaliero, anche in caso nessuno abbia reclamato quello attuale. Si gioca così fino alle fine del sesto turno, ovvero quando rimangono solo 2 carte Pianificazione nel mazzo. A questo punto si procede al calcolo dei Punti Vittoria, come di seguito.

Si sommano i punti Notorietà dati dalle Carte Commissione completate e dalle Carte Traguardo Giornaliero. Per ogni paesaggio invenduto rimasto in riserva otteniamo 1 punto Vittoria ogni due Simboli. Chi al netto dei punti ne ha di più è considerato il vincitore, in caso di parità vince chi è stato più abile nel completare più Traguardi Giornalieri.

A volte ti basta semplicemente abbandonare il sentiero battuto per scoprire uno splendido paesaggio da dipingere.  

Ti svegli presto, ti avventuri nel profondo della natura, e trovi il posto perfetto.
Alcuni dipinti li venderai perché ti sono stati commissionati, altri li terrai per te, ma procederai sempre di un ulteriore miglio pur di trovare l’ispirazione.

Espansioni e varianti

Wanderlust

La modalità competitiva da 2 a 4 giocatori non è l’unica che troviamo in Sunset Over Water. Non poteva mancare, in un gioco così ispirato, la modalità solitario, che ci va vivere un viaggio più interiore e riflessivo della vita di un artista. Alcune piccole modifiche nella disposizione delle carte sul tavolo e l’aggiunta di una plancetta dedicata ci regalano un gioco completamente diverso. La sostanza non cambia, ma cambia completamente la forma. Le carte Ranger disposte nella griglia ci permettono di riempire gli spazi che lasciamo vuoti dietro di noi, ma la differenza sostanziale la fanno le Carte Pianificazione. Ora, in base alla fascia oraria che sceglieremo, otterremo un bonus o un malus. Scegliendo la fascia oraria:

  • Prima mattina (5:00 – 7:45), tutti gli spazi vuoti del Paesaggio sono da riempire.
  • Metà mattinata (8:00 – 10:45), si dovrà scartare la Carta Commissione in gioco di valore maggiore sulla riga e non rimpiazzarla. Se c’è parità, scarterà quella più a sinistra.
  • Tarda mattinata (11:00 – 12:45), si dovranno scartare le 2 Carte Commissione di maggiore Notorietà sulla riga (stessa modalità di Metà Mattinata).

Non si useranno le carte Traguardo Giornaliero, sostituite dalle Carte Ispirazione, ne pescheremo una che ci darà bonus a fine partita per quante volte il simbolo riportato su di essa si riproporrà nelle Commissioni completate. Altre piccole regole lo rendono un gioco decisamente diverso, soprattutto per la possibilità di perdere una Commissione pur non avendo nessun avversario pronto a rubarcela. Una variante decisamente piacevole e introspettiva, dove dovremo combattere solo contro noi stessi per migliorare sempre di più, come succede realmente nella vita degli artisti.

Musa della Natura

Coloro che hanno seguito e sostenuto il gioco nella campagna Kickstarter avranno a disposizione anche la Mini-Espansione Musa della Natura. Tramite il semplice uso di alcune Carte Musa, che riportano combinazioni diverse di simboli Natura, questa espansione ci regala un obiettivo in più da seguire durante la partita e ci indirizza nella raccolta di alcuni set. A fine partita, infatti, si prenderanno punti aggiuntivi per le corrispondenze tra le Commissioni concluse e i simboli riportati sulla carta Musa assegnataci.

Conclusioni

Veniamo alle motivazioni per le quali siamo davvero felici di aver sostenuto questo gioco quasi a scatola chiusa. Prima di tutto la tematica scelta lo rende perfetto per un’amante dell’arte come me. In secondo luogo i colori sgargianti e l’impatto visivo, una volta apparecchiato sul tavolo, lo rendono sicuramente accattivante.

Un gioco semplicissimo nelle meccaniche, ma con il quale possiamo sfoderare anche la giusta dose di cattiveria nelle interazioni. Se in due giocatori la situazione risulta ancora vivibile, in tre o in quattro diventa davvero un bagno di sangue. Lo spazio è poco, gli obiettivi sono uguali per tutti e cercare di utilizzare nel momento giusto le Carte Programmazione più adatte risulta essenziale. Oltre a pensare a come giocare le proprie carte, si dovrà necessariamente monitorare quali carte hanno già usato gli avversari, per capire quale sarà il momento per giusto per alzarsi la mattina.

I materiali sono di ottima fattura, dalle carte splendidamente colorate e ben realizzate, ai token sagomati a forma di artista. La scatolina con gli inserti sagomati per conservare il tutto è sicuramente un punto a favore ma purtroppo non è stato lasciato abbastanza spazio per inserire le carte una volta imbustate, ancora una volta. Un vero peccato, visto che dovremo scegliere tra il preservare le carte nel tempo e conservare tutto in ordine. La scatola piccola e compatta comunque lo rende ottimo da portare ovunque e intavolare in qualsiasi situazione.

Vista la semplicità nell’apprendimento delle regole potrete proporlo anche a gruppi di giocatori meno esperti o con dei bambini al tavolo. La mini-espansione e la modalità solitario ne aumentano ulteriormente la variabilità, rendendolo piacevole da intavolare ogni volta. Un gioco estremamente rilassante, divertente e artisticamente ispirato. Al momento è reperibile solo in inglese, ma visto che le carte presentano pochissimo testo e il manuale si trova online in italiano, non avete nessuna scusa per non acquistarlo. Da avere in collezione, e sicuramente in uno spazio accessibile, visto che lo intavoleremo spesso tra un gestionale e l’altro. L’avete acquistato anche voi? Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate!

Mentre guardate il tramonto all’orizzonte, non dimenticate che su MagicMerchant.it c’è un ampio panorama, di giochi, s’intende.

Rispondi