Spiel Des Jahres 2018 – Ecco le nomination

Come ogni anno, arriva il momento delle nomination dello Spiel Des Jahres e questa volta, almeno un titolo è davvero una sorpresa.

Ecco la lista, partiamo dal vincit… ehm, dal candidato favorito di quest’anno.

Azul

  • Autore: Michael Kiesling
  • Edito in Italia da: Ghenos Games
  • Giocatori: 2-4
  • Durata: 30-45’

Di Azul c’è ben poco da dire (anche se in realtà quando avrò tempo, di certo ne parlerò ampiamente), è il gioco che ha ricevuto apprezzamenti da chiunque ci abbia giocato, un titolo colorato, con materiali eccellenti e meccaniche molto interessanti.

Dovrete raccogliere piastrelle da uno dei piatti o dal centro del tavolo e posizionarle sulla vostra plancia, con regole semplicissime, ma sarà tutt’altro che banale ottimizzare le vostre mosse.

Se ancora non avete giocato ad Azul, vi consiglio di rimediare al più presto.

Luxor

  • Autore: Rüdiger Dorn
  • Edito in Italia da: n.d.
  • Giocatori: 2-4
  • Durata: 45’

Guardare il tabellone di Luxor può far venire in mente Talisman, ma fortunatamente non troverete dadi in questo gioco, né la frustrazione di andare avanti e indietro inutilmente. La meccanica di movimento è legata alla mano di carte di cui disponete: non potete riordinarle e, per muovervi, potrete scegliere la prima o l’ultima carta, mentre le carte che pescherete dovranno essere inserite al centro. Dovrete raggiungere il tumulo al centro della tomba e, nel frattempo, raccogliere piastrelle (le caselle su cui ci si muove) per ottenere tesori.

The Mind

  • Autore: Wolfgang Warsch
  • Edito in Italia da: dV Giochi
  • Giocatori: 2-4
  • Durata: 15’

The Mind è un gioco (cooperativo) di quelli a cui non vuoi smettere di giocare o nemmeno avvicinarsi. Io, sinceramente, fatico a comprendere il senso di questo gioco, ma so che ha numerosi fan che lo trovano geniale.

Durante la partita, i giocatori, senza poter comunicare in alcun modo (né con parole, né a gesti) dovranno giocare le proprie carte in ordine, una specie di The Game, portato agli estremi. Al di là del mio giudizio, comunque, è una sorpresa vederlo candidato allo Spiel des Jares.


Arriviamo poi alla tripletta del Kinderspiel des Jahres 2018, ovvero il gioco dell’anno per i più piccoli:

Emojito

  • Autore: Urtis Šulinskas
  • Edito in Italia da: n.d.
  • Giocatori: 2-14
  • Durata: 20’

Si può giocare a Emojito in modo cooperativo o competitivo, i giocatori dovranno esprimere le emozioni raffigurate sulle carte. La cosa inizia a diventare bizzarra quando sulle carte sono disegnati oggetti e non su creature viventi.

Il Tesoro Sfavillante

  • Autore: Lena e Günter Burkhardt
  • Edito in Italia da: Haba
  • Giocatori: 2-4
  • Durata: 15-20’

In questo gioco targato Haba, fino a 4 giovani draghi dovranno soffiare fuoco per ottenere delle sfavillanti gemme da una colonna di ghiaccio ma, non riuscendoci, chiederanno aiuto al papà.

I giocatori dovranno cercare di capire quali gemme cadranno sulla plancia una volta rimosso l’anello più alto della colonna e portarsele a casa.

Panic Mansion

  • Autore: Asger Sams Granerud e Daniel Skjold Pedersen
  • Edito in Italia da: Oliphante
  • Giocatori: 2-14
  • Durata: 10-20’

Vi avevamo parlato di Panic Mansion in occasione della rubrica Verso Lucca C&G 2017, dove Oliphante aveva presentato questo gioco.

Un gioco doppio (sono presenti due modalità di gioco) per 2-4 giocatori della durata di una ventina di minuti. Dovrete riuscire a riordinare gli elementi nella propria fortezza secondo quanto indicato su una carta obiettivo, come? Bisogna inclinare e scrollare la propria fortezza, senza mai toccare direttamente gli elementi! Idea simpatica, da tenere d’occhio!


Si chiude con la lista del Kennerspiel des Jahres, i giochi più impegnativi

Die Quacksalber von Quedlinburg

  • Autore: Wolfgang Warsch
  • Edito in Italia da: n.d.
  • Giocatori: 2-4
  • Durata: 45’

In questo gioco, Il ciarlatano di Quedlinburg, dobbiamo realizzare delle pozioni di dubbia efficacia estraendo ingredienti dal calderone con un po’ di push your luck.

Ganz schön clever

  • Autore: Wolfgang Warsch
  • Edito in Italia da: n.d.
  • Giocatori: 1-4
  • Durata: 30’

In questo gioco di dadi, bisogna cercare di sfruttare al meglio i lanci dei volubili cubi, in funzione del numero e del colore. Ho giocato a qualcosa di simile (ma, a mio avviso, più immediato) a IDEAG a Parma quest’anno e so che il gioco vedrà la luce, sarà interessante fare i confronti a posteriori.

Heaven & Ale

  • Autori: Michael Kiesling und Andreas Schmidt
  • Edito in Italia da: n.d.
  • Giocatori: 2-4
  • Durata: 60-90’

Il birrificio di un antico monastero non aspettava che voi! In questo gioco di piazzamento tessere dovrete raccogliere gli ingredienti per realizzare la miglior birra e ottenere punti vittoria. Un gioco dalla tematica interessante, che sin dalla sua uscita è nella lista di quelli che voglio provare.

Che ne dite? Quali sono i vostri candidati favoriti?

Rispondi