Il ruolo di Warwick Davis in Solo: A Star Wars Story va oltre il personaggio

Ron Howard ha spiegato perché il ruolo di Warwick Davis in Solo: A Star Wars Story non è solo un personaggio (che abbiamo già visto nei prequel).

Abbiamo visto Warwick Davis ne Il ritorno dello Jedi, La minaccia fantasma, Il risveglio della Forza, Rogue One, Gli ultimi Jedi, Star Wars Rebels e, a brevissimo, lo vedremo in Solo. Ron Howard, regista di Solo, lo tiene in alta considerazione:

È una tradizione, un vero maestro. Dà una mano con un sacco di altri personaggi, un sacco di droidi e via dicendo.

È capace di arrivare e non ricevere nemmeno riconoscimento per il suo lavoro. Fortunatamente in azienda ci sono persone che ne comprendono il valore non solo come attore ma come consulente per la formazione, la preparazione e alcuni dei comportamenti.

Se in passato abbiamo visto Davis in ruoli diversi all’interno della saga di Star Wars, in Solo le cose andranno diversamente (minuscolo spoiler).

Sicuri di volerlo sapere?

Ebbene, in Solo, Davis interpreterà Weazel, membro della banda di Enfys Nest e se per caso vi sembra di aver già letto questo nome, è perché Weazel compare in Episodio 1 al fianco di Watto.

Si tratta di una parte importante della trama? Nient’affatto, il piccolo cameo si nota solo leggendo la lista del cast del film, un omaggio di scarso rilievo, ma che i fan più sfegatati non mancheranno di apprezzare.

Jon Kasdan ha poi rivelato che una volta Davis si trovava sul set con la figlia e, in alcune scene di lotta tra droidi, a fronteggiarsi sono proprio padre e figlia.

Per chi è nato negli anni ’80, Warwick Davis è sicuramente Willow, il film del 1988 di un certo George Lucas e diretto da un certo Ron Howard, 30 anni più tardi il cerchio si chiude.

Fonte: io9

Rispondi