Anteprima: Jetpack Joyride su Kickstarter

La nota app di Jetpack Joyride diventa un gioco da tavolo, che approda oggi su Kickstarter.

Seguo con molto interesse le attività di Lucky Duck Games da un po’ di tempo, si sono lanciati nel mondo dei giochi da tavolo passando da quello delle app. Prima è stata la volta del gioco di Zombie Tsunami, poi abbiamo avuto non un gioco ma un trittico di giochi dedicati a Fruit Ninja e ora tocca a Jetpack Joyride.

Non avevo mai giocato a Jetpack Joyride, finché Vincent di Lucky Duck non mi ha fatto recapitare la scatola del prototipo del gioco da tavolo, mi sono quindi precipitato a scaricare l’app sul mio telefono Android e l’ho provata un po’… giusto per motivi di studio, diciamo.

34 livelli dopo… lo studio continua.

Jetpack Joyride è un gioco per 1-4 giocatori di Michał Gołębiowski, dove i giocatori si affronteranno in una sfida in tempo reale che li vedrà impegnati a schivare ostacoli per fuggire da un laboratorio…

Nella scatola

Nella scatola di JetPack Joyride troviamo

  • 16 plancette rettangolari (sezioni del laboratorio)
  • 12 carte missione
  • 12 carte gadget
  • 50 tessere “scia” in plastica gialla trasparente (“tetromino”, un mix tra il tetris e il domino)
  • 1 blocchetto segnapunti

Il setup

Preparare una partita a Jetpack Joyride richiede meno di un minuto: ogni giocatore riceve 4 plancette numerate da 1 a 4 e le posiziona davanti a sé, in ordine, ecco il laboratorio da cui fuggire.

Vengono rivelate tre carte dal mazzo degli obiettivi.

Le tessere scia vengono messe nel mezzo del tavolo, a portata di mano di tutti.

Fine.

Seriamente, non serve altro.

Jetpack Joyride – Livello completato (modalità solitaria)

 

La partita

Il gioco si svolge in tempo reale, quando si dà il via, occorre attingere dalla riserva comune di tessere e iniziare a descrivere una traiettoria utilizzando le tessere denominate “tetromino”, seguendo due semplici regole: 1) si inizia e si finisce fuori dalle plance, ovvero le tessere devono “strabordare”, ma solo sul lato corto: non è possibile uscire da sopra o da sotto, in alcun momento, 2) l’inizio della tessera successiva, deve combaciare con la fine di quella precedente (tipo domino, sì).

Va da sé che trovete degli ostacoli, lungo il vostro cammino, dovrete evitare quindi i missili, i laser e gli zapper, esattamente come succede nell’app, dovrete quindi cimentarvi in incastri con le tessere di diversa forma (tipo tetris, sì).

Se avete giocato a Jetpack Joyride sul vostro cellulare, avete idea del senso di urgenza che si prova, in questo gioco la frenesia è stata riprodotta grazie alla riserva comune di tessere e dal fatto che il primo giocatore che piazza una tessera che lo porta fuori dal laboratorio, arresta il round e si procede al calcolo dei punti.

Si ottiene un punto per moneta coperta dalla propria traiettoria, si prende un malus di 3 punti per ogni tessera piazzata in modo non corretto (sì, nella frenesia a qualcuno capita di non rispettare le due semplici regole di cui sopra. Spesso.) e si ottengono i bonus delle missioni.

Nell’esempio di cui sopra, nel primo settore non ho raccolto monete per ottenere il bonus di 5 punti della terza carta missione che vedete nella foto.

Jetpack Joyride – i gadget

Al termine del primo round, vengono scoperte tante carte gadget quanti sono i giocatori e, a partire da quello che ha registrato il punteggio inferiore, ogni giocatore ne ottiene una. Nel secondo round, quindi, si godrà del vantaggio di un gadget, nel terzo (e ultimo), si sommeranno i benefici di due gadget e sarà possibile ottenere molti più punti, sfruttandoli a dovere. Se si ha la fortuna di combinare “gemology” con il magnete per le monete, si possono fare veramente un sacco di punti!

 

I gadget, ovviamente, sono quelli che troviamo nell’app, così come buona parte delle missioni.

Conclusioni

Ho provato Jetpack Joyride a scatola chiusa, perché apprezzo il lavoro di Lucky Duck Games e la mia idea è stata rafforzata. Lanciare un gioco del genere, è un instant-win, ma non solo per i numerosi fan dell’app. Ho fatto provare Jetpack Joyride a diverse persone che non conoscevano l’app e l’hanno trovato molto divertente. Il gioco è immediato da capire e si conclude in meno di 15 minuti, una partita tira l’altra.

Ho provato il gioco in 1, 2, 3 e 4 giocatori e forse lo consiglierei in 3-4, perché c’è una maggior frenesia, mentre in due la corsa alle tessere al centro del tavolo è meno concitata. Menzione speciale alla modalità solitaria, che è identica a quella per 2-4 giocatori, salvo due dettagli: 1) alla fine del primo e del secondo round si scoprono 2 gadget, se ne prende uno e si scarta l’altro e 2) le tessere utilizzate in un round non vengono rimesse al centro del tavolo, ma nella scatola! Sì, non solo alcune vengono rimosse a inizio partita, ma nel secondo e terzo round, avrete sempre meno tessere e potrebbe capitarvi di non riuscire a completare la terza “fuga”.

In solitaria c’è anche una tabella per valutare il punteggio ottenuto, non è un’impresa facilissima arrivare in alto!

A chi sconsiglio questo gioco: a chi si fa prendere dall’ansia del tempo reale. Ecco, questo gioco non fa per voi. La mia dolce metà, dopo un round non ha voluto continuare, ma a lei non piace nemmeno Una storia di pirati, ad esempio, in compenso gli incastri sono una cosa che adora (raramente vinco io a Patchwork). Per il resto, tutti quelli che lo hanno provato, anche se non sempre hanno dato sfoggio di grandissime abilità zig-zagatorie, si sono divertiti parecchio. Amico di Cristina che hai fatto 3 punti in un round qualche sera fa al Polo Nerd, sto guardando te! 😀

Proprio Cristina, giocatrice alle prime armi, che ho coinvolto in uno dei miei test, ha suggerito una modalità a 8, basterebbero infatti due copie del gioco per giocare in otto, magari su due tavoli diversi, senza mischiare le tessere, per trasformare Jetpack Joyride in un party game concitato e spassoso.

Detto questo, non solo il gioco di Michał Gołębiowski riproduce l’atmosfera dall’app, ma la migliora, perché abbiamo più controllo delle nostre azioni e possiamo scegliere se accelerare per finire il livello prima degli altri, o rallentare e cercare di portare a casa monete e punti bonus delle missioni, per cui il mio consiglio è di buttarsi su Jetpack Joyride (ecco il link alla campagna su Kickstarter), la cui campagna prevede anche un’edizione deluxe con i veicoli, missioni e gadget aggiuntivi e altro ancora.

Rispondi