Next Move Games annuncia Azul: Stained Glass of Sintra

Poche ore fa Next Move Games ha orgogliosamente annunciato Azul: Stained Glass of Sintra, il prossimo titolo che entrerà a far parte del proprio catalogo.

Cosa succederebbe se Azul e Sagrada dessero alla luce un pargoletto? Ve l’eravate mai chiesti?

Dopo aver decorato il Palazzo di Evora, ora il Re Manuel I è in cerca dei migliori vetrai al mondo per adornare le finestre della cappella del Palazzo di Sintra.

Firmato dall’ormai noto game designer Michael Kiesling, papà di Azul, tra le altre cose, anche questo capitolo sembrerebbe riproporre l’attenta selezione dei tasselli da posizionare, qui usati per completare le vetrate. Attenzione però a non danneggiare o sprecare materiali durante il processo! I pannelli delle finestre sulle quali andranno posizionati sono double-face e forniscono ai giocatori una superficie di gioco dinamica e una variabilità altissima.

Componenti unici e un reparto artistico tutto nuovo, magistralmente illustrato da Chris Quilliams, pongono le basi ad un titolo di sicuro successo, che esce sulla scia del suo predecessore Azul. Tra i nuovi componenti scopriamo esserci i (fantastici) pezzi di vetro trasparente per le finestre, una torre per contenere le lastre di vetro scartate e i pannelli delle finestre (componibili) da decorare. Visto il primo Azul, la qualità dei materiali sarà sicuramente di alto livello. Nonostante la creazione di una finestra nella realtà richiederebbe intere settimane, una partita a questo attesissimo titolo sembrerebbe non richiedere più di 30-45 minuti, per aspiranti vetrai dagli 8 anni in su.

L’uscita di Azul: Stained Glass of Sintra è programmata in concomitanza con Essen Spiele 2018. Un annuncio che sicuramente fa felici i fan di Azul, ma che lascia perplessi chi, come me, non si aspettava potesse diventare un ‘serie’. Non mancheremo di riportarvi i futuri dettagli per capire l’effettiva validità del titolo.

Fonte: Next Move Games

Rispondi