Geek.pizza

Cowabunga!

Avvento 2022 – Love Letter – Minirecensione

Avvento 2022 – Love Letter – Minirecensione

Si apre un’altra casellina del Calendario dell’avvento 2022 di Geek Pizza che quest’anno include una serie di minirecensioni natalizie. Non sapete a cosa giocare durante le feste? Iniziate ad aprire le caselline insieme a noi per scoprirlo!

Quale miglior giorno se non quello di Natale per parlare d’amore? Una lettera da consegnare alla propria amata o al proprio amato, segreti, intrighi, speranze soddisfatte o infrante. Ma tutto per gioco s’intende!

Love Letter

  • Autore: Seiji Kanai, Justin Kemppainen, Alexandar Ortloff
  • Illustrazioni: Andrew Bosley, Samuel R. Shimota
  • Da giocare in: 2 – 6
  • Durata: 20 minuti
  • Editore: Asterion Asmodee
  • Meccaniche principali: Gestione della Mano, Eliminazione del giocatore, Punteggio per round.

Scopo del gioco è totalizzare un numero di gettoni Preferenza dipendente dal numero di giocatori (ad esempio, in 5 giocatori basta raccoglierne 3): si ottiene un gettone Preferernza se si vince un round di gioco.

Si mescolano tutte le 21 carte e se ne toglie una, si forma un mazzo al centro del tavolo, poi ogni giocatore pesca una carta senza farla vedere agli altri. Ciò costituisce la sua mano iniziale.

Ogni carta rappresenta un Personaggio ed ha un valore: mentre il primo fornisce un effetto attivabile quando viene rivelato davanti a sé, il valore serve per certi effetti di gioco e per determinare il vincitore di un round.

A cominciare da chi ha per ultimo scritto una lettera a mano (nel primo turno) o dal vincitore del turno precedente (nei turni successivi) il giocatore pesca una carta dal mazzo e deve scegliere quale giocare delle due ha in mano. Gioca la carta e applica l’effetto del Personaggio ponendola visibile a tutti di fronte a sé. Ogni personaggio ha un effetto diverso che può essere far scartare la mano ad un avversario, costringerlo a scambiare la propria mano o a fare un confronto di valori e molti altri.

La mano passa al giocatore successivo che fa la stessa cosa, e così via finché non si esaurisce il mazzo, e in questo caso il vincitore è quello che ha in mano la carta con il valore più alto, oppure non rimane che un giocatore ancora in gioco, che vince il round e sarà il primo giocatore nel round successivo.

Quando un giocatore raggiunge il numero di gettoni Preferenza richiesti vince la partita.

A casa mia a Natale si mangia (molto) e, quando si è finito di mangiare, alcuni si mettono in poltrona, altri rimangono a chiaccherare magari mangiucchiando qualche rimanenza del pranzo o smaltendo il buon vino fatto passare fra i commensali. Ho sempre pensato che Love Letter fosse il gioco più adatto ad un momento come questo: sereno, un po’ sonnecchiante ma ancora con la voglia di rilassarsi e ridere insieme.

Le regole sono immediate, semplicissime, non si devono fare troppi ragionamenti sulla propria mano ed è accessibile anche a chi non è abituato ai giochi da tavolo… insomma un gioco piacevole, veloce e adatto veramente a tutti!

Ne trovate ancora copie disponibili su Magic Merchant.

Luca "il ludografico"

Il Ludografico (all'anagrafe Luca Canese) è un graphic designer e modellista, con una passione smodata per i giochi da tavolo, i libri, la storia antica, i boschi, gli orsi, gli unicorni, i giochi di Ryan Laukat, le opere di Paolo Chiari e i libri pop-up di Robert Sabuda. Scrive articoli bizzarri su vari aspetti del mondo dei GdT, realizza recensioni grafiche (le Ludografiche) dei giochi che ha provato, crea giochi sotto l'egida della LuxLu GD (con il suo collega Luigi Maini), lavora come grafico freelance per le aziende e agenzie, collabora con lo studio Labmasu come progettista di organizers per giochi da tavolo e, in passato, con la 4Grounds per la progettazione di navi di legno. E trova pure il tempo per giocare e badare alla sua casa. Consumato (e a volte scostumato) master e giocatore di GdR, passa da Eberron agli oscuri miti lovecraftiani con nonchalance, mentre la sua casa è invasa (oltre che da libri fantasy, di illustrazioni, di storia, Funko Pop e altre cose strane) da miniature dipinte e non dei più svariati giochi.

Ultimi articoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: