dV Giochi: le novità per la primavera 2017

Il pentolone di dV Giochi ribolle, ci sono un sacco di novità in arrivo nella primavera 2017 e quasi tutte saranno presenti a Play!

Ieri mi è arrivata una comunicazione molto interessante dai nostri amici di dV Giochi, che anticipa un po’ la rubrica sulle novità a Play, vediamo quindi cosa ci propone la casa di Corciano, tra novità e ritorni di vecchie glorie.

Tutti questi titoli, tranne due (dove specificato) saranno disponibili a Play, potete quindi iniziare a fare la lista della spesa!

Iniziamo dai tre giochi editi da dV

Deckscape – L’ora del test

Un gioco di Martino Chiacchiera e Silvano Sorrentino, illustrato da Alberto Bontempi, per 1-6 giocatori della durata di un’ora. Prezzo consigliato contenutissimo: 10,90€. Pare proprio una novità interessante, ecco cosa sappiamo:

È il primo di una serie di giochi cooperativi in formato tascabile, ispirati alle classiche Escape Room. In questi giochi, le persone vengono “rinchiuse” in una stanza con altri partecipanti e devono usare gli oggetti trovati per risolvere una serie di giochi di logica e osservazione, trovare indizi, scoprire i retroscena della trama e scappare.

In Deckscape – L’ora del test il Dottor Thyme vuole sondare le capacità dei componenti della squadra; se si dimostreranno all’altezza, i giocatori potranno collaborare con lui alla sua più recente e geniale invenzione. Un imprevisto però blocca le uscite del laboratorio!

In un crescendo di tensione, i giocatori dovranno scovare rapidamente la via di fuga trovando la soluzione ai misteri e ai rompicapi disseminati nella stanza: potrà essere necessario separarsi in gruppi o indagare in modo autonomo, per risolvere contemporaneamente diversi enigmi.

Non so a voi, ma a me questo, decisamente, sembra da provare!

3 Segreti

Un gioco per 2-8 giocatori di Martino Chiacchiera e l’inossidabile Pierluca Zizzi illustrato da Werther Dell’Edera della durata di 15’. Prezzo consigliato: 10,90€

Quando si parla di durata di un gioco c’è la possibilità che non sia poi quella che la nostra esperienza ci farà riscontrare, ma non è questo il caso. Ecco cosa recita la descrizione.

3 Segreti è un gioco di carte collaborativo per 2-8 investigatori alle prese con casi irrisolti; lo scopo è di scoprire i tre segreti prima che scada il tempo a disposizione. Uno dei partecipanti è una spia sotto copertura e conosce la verità: i giocatori dovranno interrogarlo per raccogliere informazioni utili e risolvere il caso. Per l’indagine sono disponibili pochi minuti e gli indizi scarseggiano: se i detective brancolano nel buio, l’informatore può svelare loro un indizio importante, in cambio di tempo prezioso per l’indagine.

Per svelare tutti i misteri degli ambigui personaggi che popolano le carte da gioco serviranno capacità deduttive, spirito di osservazione e pensiero laterale.

3 Segreti è supportato da un’app che può essere scaricata gratuitamente nell’AppStore™ di Apple, o su Google Play™. È possibile giocare anche senza l’ausilio dell’app.

Io ho un telefono Windows, quindi lo proverò senza app di sicuro. dV mi ha regalato un sacco di divertimento con 13 indizi, credo proprio che proverò anche questo nuovo gioco di investigazione.

Stoplight

Se prima ho definito inossidabile il buon Pierluca, dovrò definire inarrestabile Martino Chiacchiera, che firma anche questo gioco per 2-6 giocatori della durata di 10’. Prezzo consigliato: 14,90€

I giocatori si sfidano: chi riuscirà a fuggire più velocemente dal traffico di una città invasa dai semafori?

Un giocatore lancia i dadi di peluche, di tre diversi colori e dimensioni. Tutti giocano contemporaneamente, cercando di colpire con la mano i dadi corretti: quello rosso, se mostra il numero più alto; quello verde, se mostra il numero più basso; quello giallo, se mostra un numero compreso tra quelli degli altri due dadi. Se non c’è neanche un dado da colpire, oppure tutti e tre i dadi devono essere colpiti, i giocatori devono urlare “Stop!”.

Grazie a un regolamento che può essere riassunto in una manciata di frasi, Stoplight è un gioco semplice, rapido e perfetto per i bambini.

Questo titolo non è esattamente della tipologia dei giochi che preferisco, ma credo che a mia madre (maestra) piacerebbe molto da proporre a scuola. Questo è uno dei due titoli che non saranno presenti a Play, uscirà infatti a maggio.

Cinque poi i titoli localizzati da dV che arrivano dall’estero.

Anno Domini Sex & Crime

Un nuovo Anno Domini, di Urs Hostettler, per 2-8 giocatori, con le illustrazioni di Delladio, Spianelli. Prezzo consigliato: 12,90€

Anno Domini Sex & Crime è il nuovo titolo della serie di giochi tematici dedicati agli avvenimenti storici più importanti e più curiosi della storia.

I giocatori dovranno collocare nella linea del tempo gli eventi, cercando di finire le proprie carte prima degli altri. Disporre nel corretto ordine cronologico crimini efferati, indagini irrisolte ed episodi storici dai risvolti piccanti è una sfida che richiede buon intuito, ma anche bluff e astuzia. Chi riuscirà a trarre in inganno gli avversari e far pescare loro nuove carte dubitando al momento giusto della linea del tempo, avrà la partita in pugno.

Anno Domini – Sex & Crime può essere giocato da solo oppure mescolato alle carte degli altri sei titoli della linea, per rendere ogni partita ancora più varia.

Anche per questo gioco la data di uscita è maggio 2017, uscirà quindi dopo Play.

iCon

Un gioco di Manu Palau per 3-10 giocatori, anche questo dalla durata contenutissima (15’). Prezzo consigliato: 10,90€

iCon è un gioco per gruppi di amici; lo scopo del gioco è descrivere gli stati d’animo attraverso delle semplici immagini.

Giocare ad iCon è semplicissimo: un giocatore pone una domanda e gli altri devono scegliere quale tra le proprie carte rappresenta meglio l’emozione vissuta: l’icona più coerente, o anche la più divertente! Ogni carta mostra immagini stilizzate che possono essere interpretate in tanti modi diversi. Il giocatore di turno è il giudice: spetta a lui decidere quale tra queste rappresenta meglio il suo stato d’animo nella situazione descritta, spiegandone il perché. Il giocatore che ha giocato la carta scelta dal giudice riceve un punto; il primo giocatore che ottiene tre punti vince la partita.

Credo che da questa scatoletta possano nascere situazioni piuttosto divertenti, se in compagnia delle persone giuste, ovviamente.

Word Up!

Un gioco di Nikolay Pegasov per 2-10 giocatori, rimaniamo sempre nella durata da party game: 15’ e il prezzo consigliato è 10,90€.

Un giocatore rivela la prima carta tema del mazzo, la legge ad alta voce e la pone scoperta sul tavolo. Poi rivela la prima carta lettera del mazzo e la pone scoperta accanto alla carta tema rivelata. Tutti dovranno cercare una risposta a domande come: oggetti che non si possono portare in aereo, con la lettera B? Cose che si possono vedere in campagna, con la lettera F? Il primo a dire un sostantivo attinente al tema e che cominci con la lettera scoperta ottiene la carta e guadagna un punto vittoria. Il mazzo di gioco contiene carte speciali con regole aggiuntive valide per il singolo turno di gioco.

La classica sfida delle parole ha una marcia in più: con Word up! basta un semplice mazzo di carte per ricreare un divertimento senza età!

Nomi, cose, città in versione moderna e variegata, si può giocare un po’ ovunque, dal treno all’auto, ad esempio mentre tornate a casa da Play… io la butto lì!

Level 9

Un gioco di Peter Wichmann per 1-4 giocatori della durata di 20’. Il prezzo consigliato è di 24,90€.

In Level 9 tutti i giocatori usano le tessere, numerate da 0 a 9, per fare una costruzione davanti a sé. Più in alto viene piazzata una tessera, più punti vale.

All’inizio di ogni turno, si volta la prima carta del mazzo e si annuncia a voce alta il numero riportato; i giocatori prendono dalla scatola una tessera col numero appena annunciato e pensano a come piazzarla nel migliore dei modi davanti a sé, rispettando alcune semplici regole. La partita si svolge in 20 turni; dopo che è stata giocata l’ultima carta del mazzo i giocatori contano il loro punteggio moltiplicando il numero indicato sulle loro tessere per il livello in cui si trovano.

Level 9 è un gioco che coinvolge i giocatori in tutti i turni di gioco, senza pause. Grazie alle poche e semplici regole, tutta la famiglia può giocare “ad alti livelli” e competere per la vittoria.

La descrizione non mi dispiace, a me piacciono i giochi dove occorre applicare un po’ di aritmetica, la durata contenuta poi consente di non far fumare il cervello ai partecipanti. Da provare!

The Game Extreme

The Game… estremo, sempre di Steffen Benndorf, ovviamente, e sempre per 1-5 giocatori e della durata di 20’.  Al prezzo consigliato di 10,90€ potete portarvi a casa la versione “Extreme” di The Game.

The Game è il gioco di carte che nel 2016 ha conquistato orde di giocatori con la sua formula “regole semplici, sfida ardua”. Con The Game Extreme l’esperienza di gioco sarà ancora più “estrema”!

The Game Extreme è un gioco a sé stante, con le stesse regole dell’originale. Nel corso della partita si formano quattro mucchietti di carte. Due hanno i numeri crescenti da 1 a 99, gli altri due i numeri decrescenti da 100 a 2. Tutti giocano insieme nella stessa squadra e cercano di calare sui quattro mucchietti il maggior numero di carte, rispettando l’ordine oppure invertendolo con la “mossa al contrario”.

Nel gioco The Game Extreme sono incluse 28 carte “comando” che daranno del filo da torcere anche ai giocatori più scafati. Se giochi una carta comando, i giocatori dovranno eseguire il comando esattamente, o la partita è persa!

Per appassionati del gioco base e per giocatori ostinati, The Game Extreme è una sfida irrinunciabile: battere il gioco sembrerà davvero impossibile, e solo con un gruppo affiatato e tenace i giocatori potranno sperare di spuntarla.

Non ho mai giocato a The Game, ma ho amici molto appassionati del gioco a cui ho anticipato questa uscita e hanno già messo i soldi da parte, credo che saranno in molti a farlo. Il gioco base era già tutt’altro che banale da battere, questo si preannuncia come una sfida di alto livello.

Dopo questa carrellata di novità, è tempo di vecchie glorie, due i giochi targati Super Meeple che dV distribuirà con il regolamento italiano, vediamoli.

Amun-Re

Un gioco di Reiner Knizia da 3 a 5 giocatori della durata di 90 minuti, illustrato da Kevin Le Moigne. La nuova edizione ha un prezzo consigliato di 54,90€

In Amun-Re sei un faraone impegnato a lasciare il suo segno nella storia della civiltà. Durante la partita i 3-5 giocatori devono prendere parte alle aste per accaparrarsi provincie, per costruire piramidi e per ottenere progressi nel campo della cultura.

Il gioco si divide in due epoche: l’Antico Regno e il Nuovo Regno. I giocatori devono battere sul tempo gli avversari conquistando le provincie migliori, per gestirle al meglio e guadagnare denaro; oltre ad amministrare il regno per accumulare ricchezze, sarà necessario fare offerte ad Amun-Re, affinché il Nilo inondi le terre circostanti. Tra un’epoca e l’altra l’Antico Egitto è scosso dalle invasioni di orde di barbari e i giocatori perdono provincie e coltivazioni: solo le pietre e le piramidi restano in piedi, mentre le provincie vengono messe di nuovo all’asta. Alla fine del Nuovo Regno il giocatore con più punti viene incoronato come il più grande faraone di tutti i tempi e vince la partita.

Con la sua meccanica di aste e di ottimizzazione, Amun-Re è stato precursore di un intero filone di giochi da tavolo moderni; il gioco ha regole semplici ed eleganti, e rivela la propria profondità man mano che si avanza nelle epoche.

Amun-Re è considerato uno dei capolavori dell’autore più prolifico e più premiato della storia, Reiner Knizia, ed ha ottenuti prestigiosi riconoscimenti quali il Deutscher Spiel Preis, il premio come miglior gioco tedesco, e la raccomandazione dalla giuria dello Spiel des Jahres.

La nuova edizione vanta materiali di impressionante qualità: le piramidi sono più grandi e realizzate in resina, per un effetto più realistico; il tabellone è più grande e la grafica è più aderente al tema; i meeple, che sostituiscono pedine rettangolari, sono stati personalizzati con la tipica sagoma di un faraone egiziano.

Credo che approfitterò di Play per provarlo, non sono un grande amante delle aste nei giochi, quindi potrebbe essere una buona occasione.

Tikal

Un gioco di Michael Kiesling e Wolfgang Kramer illustrato da Paul Mafayon e Christophe Swal per 2-4 giocatori. La durata è di 60-90 minuti e anche qui il prezzo consigliato è di 54,90€

Il vasto sito archeologico Maya di Tikal, in Guatemala, è il terreno di scontro dei giocatori che vestiranno i panni di esploratori in cerca di antichi tesori da riportare alla luce e di rovine dei templi celate nel tempo dalla fitta e rigogliosa foresta pluviale.

Tikal è caratterizzato da meccaniche estremamente semplici: al proprio turno, si pesca una delle tessere esagonali, che rappresentano i territori nascosti dalla foresta, e la si piazza sul tabellone a fianco di una tessera già presente, facendo in modo che sia accessibile almeno da un lato. Ogni giocatore ha poi a disposizione 10 possibili azioni; chi avrà elaborato la strategia di gioco vincente potrà accumulare punti e ambire alla vittoria.

Tikal può essere annoverato tra i capostipiti del genere “eurogame”; la profondità strategica combinata alla semplicità delle regole, l’alta interazione tra i giocatori e l’aderenza all’ambientazione sono gli aspetti distintivi del gioco, rendendolo un caso ludico esemplare nel game design moderno, premiato anche dalla giuria del premio internazionale di giochi da tavolo più importante al mondo, lo Spiel des Jahres.

La nuova edizione contiene componenti di altissima qualità: tessere più grandi e con illustrazioni quasi tridimensionali, tabellone più dettagliato e splendidi templi in resina.

Questo è invece un gioco che ho sempre voluto provare e non ne ho mai avuto l’occasione. Credo coglierò l’occasione per rimediare a una grave lacuna nella mia cultura ludica.

Rispondi