Game of Thrones potrebbe entrare nel Guinness dei Primati per gli “arsi vivi”

David Benioff, uno dei due showrunner di Game of Thrones ha annunciato fuoco e fiamme a volontà nella settima stagione e potrebbero valere anche un record da Guinness dei Primati alla serie.

A quanto pare noi fan di Game of Thrones dovremmo tenere i condizionatori impostati su temperature molto basse questa estate, la settima stagione della serie verrà trasmessa su HBO a partire dal prossimo 16 luglio e si prospettano fuoco e fiamme. Questa stagione ha fatto parlare di sé fin dalle primissime riprese, e probabilmente continuerà a farlo anche dopo il termine della messa in onda, sarà per il fatto che nessuno di noi sa dove il caro George R.R. Martin voglia andare a parare, soprattutto perché l’uscita del fantomatico libro ancora ci sembra pura utopia; insomma siamo tutti un po’ al buio. Il buio tuttavia non sarà l’unico protagonista di questa stagione, infatti a fargli compagnia ci saranno anche parecchie fiamme (come se finora non ne avessimo viste abbastanza insomma).

Parlando con Entertainment Weekly, lo showrunner David Benioff, ha ironizzato su una delle scene della settima stagione di GoT (probabilmente quella vista di sfuggita nell’ultimo trailer in cui Daenerys in sella a Drogon osserva il campo di battaglia tra i suoi schieramenti e quelli dei Lannister), che sarebbe potuta benissimo essere inserita nel libro dei Guinness World Record, come scena TV in cui vengono arrostite il più alto numero di persone simultaneamente.

In una scena di combattimento abbiamo dato fuoco contemporaneamente a un numero di stuntman a cui non eravamo mai arrivati. Il coordinatore voleva davvero entrare nel Guinness dei primati.

Secondo il coordinatore degli stuntman Rowley Irlam, ciò che ha reso questa scena davvero epica ed impressionante è l’elevato numero di stunman coinvolti, i quali sono stati ben equipaggiati con tute resistenti al fuoco e cosparsi di gel raffreddante, prima di essere immersi letteralmente in una cascata di fiamme, tutto ciò ha reso la performance particolarmente impegnativa e difficile nella realizzazione:

Una sequenza di 73 bruciature è davvero un record. Nessun film o serie TV era mai arrivata a un numero simile, figuriamoci in un’unica scena. Abbiamo anche dato fuoco a 20 persone contemporaneamente, altro record. Credo che in Salvate il Soldato Ryan ce ne fossero 13 su una spiaggia, mentre in Braveheart erano 18 gli ustionati parziali. Proprio grazie al fatto che ci sono dei draghi coinvolti, abbiamo potuto allargarci a piacimento.

 Quanto è stato difficile? Nemmeno tanto in fin dei conti, l’importante è “non inspirare, se si tiene alle proprie vie respiratorie”, secondo Irlam:

Non è come mettere la testa sott’acqua quando fai il bagno in casa e contare i secondi. Qui se qualcuno ti urta e inspiri per sbaglio, inspiri fuoco.

Tutti pronti quindi per questa nuova stagione di Game of Thrones e, tranquilli, al barbecue ci pensa HBO.

Fonte: io9

Rispondi