Star Wars: The Clone Wars – La serie ritorna con nuovi episodi!

Al San Diego Comic-Con è appena stato annunciato il ritorno di Star Wars: The Clone Wars, una nuova stagione che concluderà la storia interrotta 5 anni fa!

Quando Lucasfilm è stata acquistata da Disney sono cambiate parecchie cose e una di queste ha causato un grosso dispiacere ai fan: The Clone Wars si chiudeva così, con episodi parzialmente realizzati ma incompleti e tante idee rimaste lontane dallo schermo.

Ebbene, un’ora fa è comparso un video su YouTube che i fortunati presenti al San Diego Comic-Con hanno sicuramente potuto vedere in anteprima al “panel” per i 10 anni di Star Wars: The Clone Wars.

Se inizialmente sembrava solo un omaggio ai cloni, quando ci si avvicina al finale del video non si può non provare un brivido lungo la schiena: The Clone Wars è tornata!

#CloneWarsSaved

Questo hashtag è piuttosto esplicativo: The Clone Wars è stata salvata (un po’ come River Song, ma quella è un’altra storia).

StarWars.com spiega che vedremo 12 episodi nuovi di zecca sul nuovo servizio di streaming di Disney e tratteranno l’assedio a Mandalore, a giudicare dal finale di questo video.

Ecco la mini intervista a Dave Filoni, l’uomo che ha reso possibile questa serie.

StarWars.com: avresti mai pensato che fosse possibile? Che saremmo arrivati qui?

Dave Filoni: No, davvero, non l’avrei mai pensato.

SW.com: Cosa vuoi dire dell’entusiasmo dei fan nel corso degli anni e del ruolo che hanno avuto in tutto questo?

DF: Beh, per fortuna il loro entusiasmo non conosce sosta. L’amore per questi personaggi e queste storie non è mai scemato, anzi, penso che la loro voce si sia levata sempre più alta nel corso degli anni. È stato meraviglioso avere il loro sostegno e ricevere continuamente messaggi con l’hashtag #SaveTheCloneWars

SW.com per te, personalmente, che significato ha riuscire a portarla a termine?

DF: Personalmente è una gran soddisfazione. L’opportunità di mettere gli ultimi pezzi della storia al loro posto è importante per chi la racconta. Sono felice di avere l’occasione di definire queste cose alla fine della Guerra dei Cloni e mi fa pensare alle persone con cui ho avuto occasione di lavorare negli anni. È un modo per rafforzare le cose che ho imparato da George e mi ricorda gli elementi cruciali della realizzazione di Star Wars. È una bella sensazione per tanti motivi e penso che per lo staff che lavora ancora qui e che ha partecipato a The Clone Wars la sensazione sia la stessa.

SW.com cosa credi che sia stato, 10 anni dopo, che ha fatto entrare così tante persone in sintonia con questa serie e l’abbia resa parte di loro, dandole la forza di tornare?

DF: Penso che la varietà delle storie abbia avuto un ruolo importante. Non possiamo sottovalutare, poi, l’importanza del fatto che moltissime persone sono cresciute con questa serie. The Clone Wars è stata un pezzo di Star Wars che i fan più vecchi inizialmente forse non hanno preso sul serio, perché è un’animazione, ma non è stato un limite per i ragazzi. I ragazzi hanno voluto bene ai cloni e si sono identificati in essi. Ahsoka ha dato ai ragazzi un personaggio simile a loro, un personaggio della loro età che stava affrontando le sfide della vita, imparando giorno per giorno. Avere un episodio nuovo alla settimana ci ha permesso di esplorare cosa succedeva ai personaggi nuovi e vecchi in modo dinamico, inclusi Anakin e Obi-Wan. Penso che le storie abbiano lasciato un marchio indelebile e, ovviamente, George lo sapeva. Lo ha sempre saputo.

George lo ha sempre saputo, ma Dave Filoni è il mio idolo personale, perché ha raccolto l’eredità di Lucas e l’ha portata tra le stelle con una maestria senza pari. Grande Dave, ti vogliamo bene!

Fonte: StarWars.com

Rispondi