Joss Whedon curerà il reboot di Buffy!

Variety riporta che 20th Century Fox Television sta lavorando al reboot di Buffy the Vampire Slayer, ma state tranquilli: Joss Whedon è coinvolto!

La notizia bomba arriva nel bel mezzo del San Diego Comic-Con e oscura le notizie della manifestazione: 20th Century Fox Television sta sviluppando un reboot di Buffy! La cosa più importante è, comunque, il nome del produttore esecutivo: Joss Whedon. La presenza del creatore della serie sicuramente tranquillizza un po’ tutti, ma non è da solo: nella squadra troviamo anche la sceneggiatrice Monica Owusu-Breen e si sa già che il ruolo principale sarà di un’attrice di colore.

Altri produttori esecutivi saranno Gail Berman, Joe Earley, Fran Kazui e Kaz Kazui e non si sa ancora dove andrà in onda la serie, ma vedo già una guerra tra network all’orizzonte: Buffy è sempre Buffy.

Come sempre, Whedon sceglie i propri collaboratori di punta tra persone con cui ha già lavorato. Owusu-Breen, infatti, oltre ad aver lavorato ad Alias, LOST e Fringe è nel team di Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. dal 2013 (serie che vede proprio Joss Whedon tra i produttori esecutivi)

E quindi Whedon fa tripletta, infatti è di questi giorni l’annuncio dell’ordine di HBO della sua “The Nevers” ed è ache produttore esecutivo di una comedy in lavorazione per Freeform: “Pippa Smith: Grown-Up Detective”.

Siamo quindi alla terza generazione di Buffy. La prima apparizione è del 1992, nel film scritto da Whedon, la cui esecuzione non è piaciuta granché all’autore, che pochi anni dopo (1997) ha lanciato Buffy, The Vampire Slayer in TV. Stesso titolo, ma toni più cupi e personaggi più interessanti. Non credo di dover dire nulla sui personaggi di Whedon, come autore è sempre stato anni luce avanti, rispetto alla media.

La storia di Buffy è proseguita anche dopo la chiusura della serie TV, grazie ai fumetti e quella resterà intatta, ma avremo occasione di ripartire da zero, anche se sarà difficile confrontarsi con episodi come Hush, Once More With Feeling, Seeing Red o The Body (mi viene la pelle d’oca solo a scriverne il titolo).

Chissà se vedremo qualche cameo… io vedrei bene Anthony Head come bidello, un po’ come fa Stan Lee nei film Marvel.

Rispondi